Speciale

PlayStation Classic è un’ottima operazione nostalgia ma…

Il 3 Dicembre 2018 è il giorno di PlayStation Classic, la rivisitazione della primissima e leggendaria PlayStation uscita nell'ormai lontano 1994. Vediamo insieme tutto quello che c'è da sapere a riguardo!

Ogni volta che sentiamo parlare di PlayStation, è davvero impossibile non sentire un brivido pervadere tutto il corpo, prima di arrivare al nostro cuore di videogiocatori. Lunedì 3 Dicembre 2018 è un giorno che sarà scritto nella storia, vista l’uscita di PlayStation Classic, la rivisitazione della mitica PlayStation 1 che, ben 24 anni fa, riuscì a conquistare il cuore di tutti noi videogiocatori italiani e quelli di tutto il pianeta.

Volete acquistare PlayStation Classic? Potete farlo attraverso il nostro link di affiliazione ad Amazon! Una piccola percentuale della vendita finirà nelle casse di Kingdomgame.it, senza alcun costo aggiuntivo a vostro carico.

La strategia di Nintendo messa in atto mesi fa con Nintendo Classic Mini NES e lo SNES fu capace di colpire l’animo di moltissimi appassionati e di tutti coloro che potremmo definire collezionisti di retrogaming. Da un punto di vista squisitamente commerciale, le due operazioni nostalgia (soprattutto la prima) riuscirono ad ottenere un clamoroso, quanto inaspettato, successo. Dopo essere rimasta a guardare, Sony non ha potuto far altro che replicare una strategia commerciale del genere. E quale miglior modo di farlo se non con la sua primissima console? E’ da qui che nasce PlayStation Classic, una versione miniaturizzata della console che ha sancito l’entrata di Sony Computer Entertainment nel magico mondo dei videogiochi.

Capolavori indimenticabili ( gli assenti ingiustificati) di PlayStation Classic

Per chi non lo sapesse, PlayStation Classic non potrà affatto essere aggiornata nel corso del tempo, trattandosi di un sistema chiuso privo di alcuna possibilità di aggiornamento. Al suo interno, infatti, sono pre-installati soltanto 20 videogiochi, davvero pochini rispetto ai tantissimi resi disponibili nel corso del ciclo vitale della versione originale.

LEGGI ANCHE: I migliori videogiochi in uscita a Dicembre 2018!

Le poche produzioni presenti all’interno del pacchetto, secondo me, vanno a inficiare notevolmente sulla suddetta operazione nostalgia… perché gli utenti non dovrebbero avere la possibilità di avere accesso a una line-up personalizzata e poi decidere, eventualmente in futuro, di estendere la propria lista giochi, magari acquistandoli a parte su uno store dedicato? In molti diranno: “il problema sono le licenze… Sony avrebbe dovuto contattare ogni singolo publisher per trovare un accordo.” Su questo punto non ho nulla da obiettare! Si tratta certamente di situazioni spinose che, tuttavia, il colosso nipponico avrebbe potuto portare tranquillamente a casa, ma soltanto se lo avesse veramente voluto. E questo a maggior ragione, considerando il prezzo proposto per l’acquisto di PlayStation Classic (parliamo di ben 99,99 euro), mi sarei aspettato una strategia più solida e meno sbrigativa.

Il contenuto della confezione di PlayStation Classic!

Di seguito, ecco la lista dei 20 giochi preinstallati all’interno di PlayStation Classic:

  • Battle Arena Toshinden;
  • Cool Boarders 2;
  • Destruction Derby;
  • Final Fantasy VII;
  • Grand Theft Auto;
  • Intelligent Qube;
  • Jumping Flash!;
  • Metal Gear Solid;
  • Mr. Driller;
  • Oddworld: Abe’s Oddysee;
  • Rayman;
  • Resident Evil Director’s Cut;
  • Revelations: Persona;
  • R4 Ridge Racer Type 4;
  • Super Puzzle Fighter II Turbo;
  • Syphon Filter;
  • Tekken 3;
  • Tom Clancy’s Rainbow Six;
  • Twisted Metal;
  • Wild Arms​.

Ok, ci sono alcuni videogiochi di richiamo, ma ne mancano tanti altri che hanno contribuito – in un modo o nell’altro – a far conoscere il marchio PlayStation in tutto il mondo! L’assenza di titoli come Gran Turismo, il leggendario Dino Crysis, l’eroina Lara Croft con Tomb Raider e l’indimenticabile Silent Hill, sinceramente, mi hanno storcere non poco il naso. Purtroppo, però, ce ne dovremo fare una ragione…

LEGGI ANCHE: Scopriamo i videogiochi gratis del PlayStation Plus di Dicembre 2018!

Concludendo…

A conti fatti, non considero PlayStation Classic una vera e propria operazione nostalgia ma – al contrario – un modo per avvicinare le persone che, per motivi di età o altro, non ebbero ai tempi la possibilità di approcciarsi a questo fantastico mondo. Pertanto, PlayStation Classic risulta essere più adatta a tutti quelli che volessero approfondire e provare con mano il meraviglioso passato dei videogiochi. Nel caso in cui il medium riuscisse a fare breccia nel cuore di questi “nuovi” giocatori, il tutto si potrebbe poi tramutare nell’acquisto di nuove console e videogiochi odierni.

Volete acquistare PlayStation Classic? Potete farlo attraverso il nostro link di affiliazione ad Amazon! Una piccola percentuale della vendita finirà nelle casse di Kingdomgame.it, senza alcun costo aggiuntivo a vostro carico.

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook