Speciale

Nuovo Nexus 7: Novità Android 4.3 Jelly Bean

Nessuno negherebbe che Google ha fatto e sta ancora facendo la storia nel mondo della tecnologia, del web e anche se da meno tempo rispetto alle altre, nel mondo mobile.

Ma vediamo come, in ambito della telefonia mobile, Google abbia avanzato il suo impero e per spiegarlo facciamo un passo indietro nel tempo, al momento del lancio della prima versione di quello che attualmente è il maggiore sistema operativo mobile più usato al mondo, Android.

Android nacque nell’Ottobre del 2003 sotto il nome di Android Inc. da Andrew Rubin Rich Miner (co-fondatore di Danger il primo, co-fondatore di Danger e Wildfire il secondo), Nick Sears, vice presidente della T-Mobile e Chris White, uno dei principali autori dell’interfaccia grafica di Web TV.

Il progetto iniziò in segreto svelando solo il fatto che il team stava sviluppando un software per dispositivi mobile. Nel 2005 Android Inc. fu acquisita da Google col pretesto che da tempo essa voleva entrare nel mercato mobile.

Da li, il progetto Android iniziò la sua continua e costante crescita, ottenendo l’interessamento del consorzio Open Headset Alliance (OHA) presidiato, oltre che da Google stessa, da i più noti marchi della telefonia mobile, del settore hi-tech e dei microprocessori quali Samsung, HTC, Qualcomm, Texas Instruments, Sprint Nextel e T-Mobile.

Il progetto Android fu presentato ufficialmente nell’Ottobre 2008 al mercato mondiale vestendo l’HTC Dream.

Ciò che contraddistingue questo sistema operativo mobile dagli altri è il fatto di essere un progetto open source, ovvero che chiunque può modificarne qualsiasi parte del codice sorgente o semplicemente sviluppare applicazioni! Altra particolarità di Android, un po buffa ma che sicuramente attira l’attenzione, è che ogni nome di ogni aggiornamento segue un ordine alfabetico prendendo spunto dai dolciumi! Vedi ad esempio le varie versioni: la 1.5 chiamata Cup Cake, 1.6 Donut, 2.0/2.1 Eclair, 2.2 Froyo, 2.3 Gingerbread, 3.0 Honeycomb, 4.0 Ice Cream Sandwich fino all’ultima versione 4.1/4.2/4.3 Jelly Bean.

Corriamo verso il primato!

Avanzando un po di stime, attualmente Android si trova nel 50% circa dei tablet a livello mondiale con 70 milioni di attivazioni!

I dati cambiano in meglio per gli smartphone, con ben 900 milioni di attivazioni stimate nel Maggio 2013, più del doppio contate nel 2012!

Altro punto che fa di Android un sistema operativo mobile di grande successo è sicuramente il Marketplace, chiamato appunto Google Market (nome cambiato successivamente in Google Play Store), che vanta attualmente più di 1 milione di applicazioni disponibili al download!

Un’altra caratteristica che Google ha voluto implementare o, più che altro sperimentare, è stata l’ideazione di terminali made by Google che montassero la versione Android stock, nuda e cruda, senza personalizzazioni di terzi, insomma, come mamma l’ha fatta, che ne elogiasse le potenzialità in tutto e per tutto e che fosse direttamente aggiornata dalla sottoscritta. Ecco che nasce il marchio Nexus by Google, sempre in collaborazione con le maggiori multinazionali del mercato mobile quali HTC, Samsung, Asus e, solo da poco, LG!

Fatto questo piccolo prologo, ritorniamo ai giorni nostri e scopriamo assieme le ultime novità di Android.

Precedentemente abbiamo citato la versione 4.3 Jelly Bean, ultimo aggiornamento del sistema operativo presentato ufficialmente all’evento Google, tenutosi nella sede di Mountain View, il 24 Luglio 2013.

Vuoi una caramella?

Si pensava che questo aggiornamento sarebbe stato una Minor Release, ovvero qualcosa che puntasse all’aggiornamento delle funzionalità pre esistenti in Android 4.2 Jelly Bean ma, per chi ha seguito la diretta streaming dell’evento, avrà di certo ammesso che quest’ultimo si è mostrato davvero pieno di novità!

In questa release infatti, oltre all’ovvio miglioramento di tutte le funzionalità del sistema operativo, abbiamo l’integrazione nativa di Bluetooth Smart, tecnologia ormai diffusa per l’interscambio di dati tra smartphone e dispositivi esterni quali ad esempio sensori per il monitoraggio delle prestazioni fisiche, monitoraggio cardiaco, dello stato di salute ecc..

Restricted Profiles per i Tablet, ovvero la possibilità di creare dei profili personalizzati con l’aggiunta di restrizioni parentali o per semplicemente vietare ad altri profili, l’accesso su applicazioni e impostazioni del terminale. Questa funzionalità è molto interessante sopratutto per chi condivide un tablet con la propria famiglia e magari si vuol vietare l’accesso ai figli a contenuti a pagamento o ad altri di uso personale.

Ci sono novità anche per la parte gaming che sicuramente desterà l’attenzione dei videogiocatori più accaniti e non! In questa versione, Google dà pieno supporto alle librerie OpenGL ES 3.0, feature che migliora notevolmente la grafica e le prestazioni dei giochi su Android! E non è finita qui: visto la crescente richiesta ed utilizzo del gaming in ambito mobile, è stata aperta una sezione sul Market dedicata interamente ad essi, chiamata Google Play Games!

Sappiamo come Google ha sempre avuto un occhio di riguardo per gli sviluppatori, infatti in questa versione è stato migliorato l’ormai noto Project Butter (Progetto Burro, puntato all’aumento delle prestazioni di Android) aggiungendo l’opzione per sviluppare applicazioni con prestazioni migliori sfruttando appieno la GPU!

Ci sono state anche altre novità e tante nuove funzionalità introdotte in questa versione ma non ufficialmente annunciate all’evento, ne citiamo le più importanti:

  • DRM per la visione di contenuti multimediali su Android;
  • Notification Access, utile per visualizzare e condividere le medesime notifiche tra dispositivi (tablet o smartphone che sia) collegati tra di loro;
  • TRIM per stabilizzare le prestazioni dei terminali nel corso del tempo;
  • Migliorata la funzione Photosphere;
  • Aggiunto supporto nativo al 4k.

Ma in questo evento, Google non si è dedicata soltanto ad Android. Infatti è stata presentata la nuova versione del famigerato Nexus 7, sviluppato sempre in collaborazione con Asus, in uscita negli USA e in molti mercati globali dal 30 Luglio 2013 al prezzo di $229 per la versione da 16 gb, $269 per la versione da 32 gb e $349 per la versione LTE. Si pensa la messa sul mercato italiano per Settembre.

Nuovo Nexus 7

Rispetto alla versione precedente, il nuovo Nexus 7, oltre a montare la nuova versione di Android, è più sottile e la cornice è stata diminuita. Migliorie anche in ambito hardware, infatti il nuovo modello monta sotto la scocca un processore Qualcomm Snapdragon Pro Quad-Core da 1.5 Ghz con GPU Adreno 320, 2Gb di RAM, una fotocamera posteriore da 5MP (senza flash) ed una anteriore da 1.2MP, possibilità di ricarica wireless, speaker stereo Fraunhofer, LTE, NFC, Bluetooth 4.0, SlimPortled di notificaGPS, giroscopio, accelerometro, magnetometro, sensore di luce ambientale, display IPS da 7 pollici con risoluzione di 1200 x 1920 p con 323 PPI protetto dall’ormai rinomato Gorilla Glass, il tutto alimentato da una batteria da 3950 mAh!

Per altre info vi rimandiamo al sito ufficiale –> QUI e in basso troverete il video promo del nuovo Nexus 7!

Software, hardware e adesso anche TV! Google in questo evento non ha tralasciato nulla! E’ stato presentato Google Chromecast, un dispositivo a forma di pen drive con uscita HDMI, utile per lo streaming dei contenuti multimediali (ad esempio, i video di Youtube) da smartphone e/o tablet e/o PC su TV, non solo di ultima generazione ma anche per quelle un po più datate!

Ma adesso parliamo del futuro. Cosa ci aspetta e cosa ha in serbo per noi Google?

Voci di corridoio annunciano il fatto che Google presenterà nell’ultimo trimestre di questo anno, un nuovo nexus, sempre prodotto in collaborazione con LG che su internet viene chiamato Nexus 5 con a bordo l’ormai attesa versione 5.0 di Android, denominata Key Lime Pie. Si pensa che il nuovo terminale sia una versione “castrata” dell’imminente LG Optimus G2. Non sono ancora note le novità che ci aspettano ma sicuramente cambieranno in meglio l’utilizzo dei terminali mobili!

Come dice un detto, chi vivrà vedrà! Sicuramente noi vi aggiorneremo su tutte le novità! Restate con noi, sempre qui su Kingdomgame.it!

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook