kingdomgame.it

Siamo Su Twitch!

   
Speciale

Nintendo Wii U: Titoli E3 provati in anteprima

L’evento Nintendo ci ha accolto questo venerdì con le novità dall’E3 sia per Wii U sia per Nintendo 3DS, su cui abbiamo scritto uno speciale che troverete qui.

In questo speciale affronteremo i titoli presentati dalla casa giapponese per quanto riguarda Wii U, ovvero: Bayonetta 2, Pikmin 3, Disney Infinity, Donkey Kong Country: Tropical Freeze, Super Mario 3D World, Mario Kart 8, The Legend of Zelda: The Wind Waker HD, New Super Luigi U, The Wonderful 101, Mario e Sonic ai Giochi Olimpici Invernali 2014, Wii Party U, il remaster di Duck Tales ed infine Sonic: Lost World.

 

Mario e Sonic ai Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014

Il nuovo titolo riguardante Mario e Sonic ancora insieme ad un evento olimpico, in questo caso le Olimpiadi Invernali di Sochi 2014, vede i due personaggi alle prese con diverse discipline olimpiche tra le quali: sci, pattinaggio, bob e snowboard.

Il gioco sarà quindi ambientato in Russia a Sochi appunto, dove si terranno la maggior parte degli eventi, inoltre si potrà anche giocare nei mondi di Sonic e Mario dove però si potranno eseguire mosse impossibili nella realtà.

Provando il gioco, capiamo immediatamente di trovarci dinanzi ad un Party Game, e che giocato in singleplayer perderebbe molto contando il fattore divertimento. Detto questo è comunque un prodotto molto carino e ben curato di cui abbiamo provato tutte e tre le demo disponibili: Snowboard Slopestyle, Bob, e una gara mista di discipline. Per quanto riguarda lo Snowboard, la modalità di gioco è abbastanza classica e prevede una gara di discesa. Questa modalità non ci ha sorpreso particolarmente.

Il bob, invece, è una delle modalità più cooperative, questo perché formeremo una squadra con i nostri amici, con la quale si dovranno coordinare i movimenti in modo tale da poter scendere a maggior velocità e quindi vincere. La cooperazione ci è sembrata buona e divertente. L’ultima modalità provata è forse la più interessante, si tratta infatti di una gara di discesa, durante la quale si cambieranno discipline e si dovrà quindi scegliere la via di discesa più adeguata a seconda del mezzo di locomozione a noi assegnato. l’assegnazione delle discipline è random e avviene in più punti della pista, i mezzi a disposizione sono: bob, snowboard, pattini e sci. Questa a nostro avviso – come già detto in precedenza – è la modalità più divertente soprattutto se giocata con gli amici, in singolo rimane tuttavia molto carina.

L’uscita del gioco è prevista per la fine di quest’anno.

 

Wii Party U 

Wii Party U è il gioco da festa per eccellenza, infatti include una moltitudine di mini giochi da fare in compagnia degli amici. Noi abbiamo provato due di questi mini giochi a disposizione, una sorta di calcetto balilla e uno shooter molto semplice nel quale chi colpiva più navicelle aliene vinceva. Purtroppo non è stato possibile provare la parte board-game del gioco. Tenendo conto che sono tutti giochi molto semplici e pensati esclusivamente per un pubblico casual eseguono il loro compito egregiamente, alcuni più di altri e senza troppe pretese.

L’uscita del gioco è prevista per ottobre 2013.

Mario Kart 8

Mario Kart 8 titolo di indiscusso peso nel offerta giochi Nintendo si presenta davvero di ottima fattura.

Le novità che porta con se questo nuovo capitolo non sono molte, diciamo che ci sono più rivisitazioni. Il titolo di corse di Mario infatti rispolvera le moto, le quali erano assenti in Mario Kart 7, mantiene l’utilizzo del deltaplano e la possibilità di andare sott’acqua, l’unica vera novità è l’antigravità.

L’antigravità infatti ci permetterà di viaggiare su tracciati anche a testa in giù, aggiungendo un tocco di F-Zero al titolo. 

Il feel provato a proposito dell’ antigravità è però a mio parere negativo, in quanto si aggiunge un elemento interessante, ma spesso non ci si rende nemmeno conto di viaggiare a testa in giù, questa aggiunta non porta nulla di davvero particolare al gameplay, sulla quale ha poca influenza se non per quanto riguarda alcune scorciatoie o il mero effetto ottico.

Detto questo il gameplay di Mario Kart è di fattura indiscutibile e integra vecchio e nuovo perfettamente, mantenendo il titolo uno dei più interessanti dell’offerta della casa giapponese. 

Si prevede l’uscita di Mario Kart 8 per la primavera 2014.

 

 

The Legend of Zelda Wind Waker HD

Altro titolo di peso, anche se si tratta di un remake, è Wind Waker HD. Quest’ultimo è uscito quasi 11 anni fa per Gamecube e rappresenta senza ombra di dubbio una delle perle del cubo viola e uno dei capitoli più amati da chi ci ha giocato. 

La demo provata ci ha permesso di rivisitare Isola Primula e quindi l’inizio del gioco. I controlli rimangono invariati, ma presentano qualche migliorie nella gestione delle telecamere, dell’inventario gestibile dal gamepad e della bacchetta (perennemente assegnata al tasto del DPAD e controllabile tramite il touchscreen). Ma ciò che salta subito all’occhio è la qualità del comparto grafico. Se già rigiocare alla versione originale ci mostra quanto lo stile grafico possa essere ancora attuale (se solo non fosse in SD), la nuova versione ci regala colori e ombre dinamiche che nell’originale non potevamo nemmeno sognare. Forse gli effetti di illuminazione e il bloom eccessivo stonano un po’, facendo perdere in parte quell’effetto semplicistico da cartoon che caratterizzava l’originale.

Come già detto, la demo non è così diversa dal gioco originale quindi non possiamo che elogiare il gioco e consigliarne l’acquisto. Ovviamente a coloro che non hanno avuto modo di giocarci.

 

Super Mario 3D Worl

La serie di Mario si arricchisce di un nuovo titolo, pensato per la modalità coop, Super Mario 3D World, sviluppato dallo stesso team di Mario 3D Land, uscito per Nintendo 3DS e di Super Mario Galaxy, per Wii.

Nel gioco i players – che potranno giocare fino ad un massimo di quattro contemporaneamente – avranno la possibilità di vestire i panni di Mario, Luigi, Toad e della principessa Peach (e non è la prima volta che ci domandiamo: “se è capace di fare le stesse cose di Mario, perché non si salva da sola?”). I livelli a disposizione erano molti, per questioni di tempo e per lasciare spazio di prova anche ai nostri colleghi abbiamo provato due livelli che comprendevano l’utilizzo delle “tutine” da gatto. 

I livelli che abbiamo provato non sono stati strabilianti, divertenti ma di poca cooperazione, e abbastanza semplici da portare a termine, detto questo il gioco è comunque di alto livello, semplicemente per quanto riguarda la giocabilità e le nuove features a quanto provato non incidono particolarmente sul gameplay, un po’ come per Mario Kart 8. In conclusione, un titolo di valore indiscusso, che però manca di innovare se non per la possibilità di cooperazione con altri giocatori, feature già presente nei capitoli della serie “New Super Mario Bros.” ma che fa la sua prima comparsa in un titolo tredimensionale.
Il lancio del gioco è previsto per dicembre 2013.

Pikmin 3

Previsto per la fine di questo mese, per l’esattezza il 26 luglio, Pikmin 3 era presente all’hands-on, dove si è presentato in una demo incentrata sull’esplorazione e dove abbiamo avuto modo di provare l’ultima aggiunta al gameplay, ovvero i Pikmin Volanti. Il metodo di controllo che abbiamo utilizzato era quello già visto per le riedizioni per Wii dei due precedenti capitoli, ovvero Wiimote con cui potevamo puntare sullo schermo e poi lanciare i pikmin con il tasto A e Nunchuck, utilizzato per il movimento dei personaggi. 

La demo si concentrava sulla ricerca di frutta disseminata per la mappa. Principalmente abbiamo affrontato dei classici enigmi della serie, tipo ponti da costruire, Pikmin da lanciare in posti rialzati per recuperare frutti nascosti, nuovi cancelli da sollevare grazie all’aiuto dei Pikmin Volanti e qualche semplice combattimento (ma davvero pochi, in realtà, tanto da aver perso sì e no sei Pikmin in totale).

Graficamente il gioco è uno spettacolo per gli occhi, con la vegetazione e le texture del terreno curate al massimo. I personaggi d’altro canto invece sono sempre semplicistici, cosa non molto negativa, ma considerando il dettaglio degli ambienti, vedere un personaggio “cartoon” può sembrare strano.

Il gameplay è solido e preciso, il puntamento del Wiimote non ha vacillato nemmeno per un secondo ed è stato quindi possibile lanciare ogni Pikmin con precisione millimetrica. Purtroppo non abbiamo potuto utilizzare il Gamepad né come sistema di controllo, né come mappa.

Detto questo è il titolo di punta per Wii U dell’estate e non potrebbe essere altrimenti, con un gameplay collaudato e una cura dei dettagli come nella demo provata.

 Nintendo ci ha inviato da giorni un codice promozionale del gioco, quindi aspettatevi a breve la nostra recensione!


Donkey Kong Country: Tropical Freeze

Dopo le scorribande su Wii e il porting dello stesso titolo, con qualche aggiunta, su 3DS, lo scimmione “coetaneo” di Mario ritorna su Wii U, accompagnato da Diddy Kong e Dixie Kong, assente fin da Donkey Kong 64.

Nella demo abbiamo potuto provare un livello di gioco, accompagnati da Diddy Kong. Il gameplay si rivela del tutto simile al predecessore, e il gioco procede senza grandi differenze se non per la storyline differente e la grafica in HD (e qualche differenze nel gameplay con Dixie, che però non ci è stato possibile testare con mano).

Si potrà controllare i personaggi sia tramite Gamepad sia tramite Wiimote o Wiimote più Nunchuck e si potrà giocare anche in due giocatori.

A nostro parere non si discosta troppo dal precedente capitolo e, pur essendo un ottimo platform, non era necessario un nuovo capitolo a così poco tempo di distanza dall’episodio su Wii, soprattutto contando il recentissimo porting per 3DS.

Retro Studios ha comunque fatto un ottimo lavoro, ma ci stiamo ancora chiedendo quando decideranno di darci un nuovo Metroid.

Disney Infinity

Nuovo ambizioso progetto di Disney Interactive, Disney Infinity ha mostrato tutte le sue possibilità all’hands-on. Nella prova ci è stata offerta la possibilità di provare la modalità avventura e la modalità Toybox. Se la modalità avventura sfrutta appieno i giocattoli acquistabili separatamente in un gioco d’azione, con livelli selezionabili a dipendere dal “cubo” che appoggeremo sulla basetta fornita assieme al gioco, la modalità Toybox invece mostra le vere capacità di questo prodotto.

La nuova modalità Toybox ci offre un sandbox completamente personalizzabile, dove potremo creare mondi, piste da corsa, montagne russe, castelli, palazzi, stadi e altri edifici e dare forma alle nostre idee. Potremo anche fornire ai vari personaggi inseriti nel livello varie armi per trasformare il gioco in uno sparatutto, dei veicoli per un gioco di corse o uno scontro aereo.

Graficamente il gioco si mostra senza troppe pretese, con una grafica sì curata ma semplice, con pochi fronzoli se non qualche effetto particellare per esplosioni o “magie”.

Il prodotto è senz’altro destinato a un pubblico giovane, ma l’esperienza Sandbox fornita dal Toybox potrebbe attirare i giocatori più attempati, grazie alle possibilità che essa fornisce.

Duck Tales Remastered

Dopo Wind Waker HD e A Link between Worlds, se aggiungiamo questo titolo è evidente che Nintendo con questo E3 ha puntato sulla nostalgia di noi vecchi giocatori. Remake del celebre gioco per NES, Duck Tales è un platform 2D di stampo classico. Con una nuova veste grafica vicinissima alla serie TV per quanto riguarda i personaggi e con nuovi ambienti completamente renderizzati in 3D, e un ottimo remix della colonna sonora originale che mischia musica 8bit con musica orchestrale, questo gioco è un tuffo nei bei ricordi dell’infanzia.

Detto questo però ci troviamo per le mani un gameplay fin troppo semplicistico, con poche possibilità di errore grazie al famoso “pogo jump” del papero con il Kilt che ci rende virtualmente invincibili se calcoliamo bene i salti, e l’aggiunta del power-up che per davvero rende invincibili per un breve lasso di tempo fa calare la difficoltà di un gioco già di per se abbastanza semplice (nonostante l’epoca da cui proviene).

The Wonderful 101

Primo dei due titoli di Platinum Games presenti all’hands-on, Wonderful 101 si è mostrato in una demo frenetica. Un misto tra un action e un picchiaduro a scorrimento, W101 promette tanto sano divertimento. Ci troveremo al comando di un gruppo di supereroi che seguono il loro Leader (il personaggio che controlliamo). Potremo combattere in molti modi: dal semplice button mashing per concatenare combo o proteggerci dagli attacchi, al “mettersi in formazione” utilizzando il touchscreen del Gamepad. Ci saranno quattro formazioni disponibili (Pistola, Pugno, Frusta e Spada) e ogni formazione sarà più potente a dipendere dal numero di eroi coinvolti (e dall’ampiezza della “gesture” che faremo sul touchscreen).

Graficamente il gioco si presenta con un interessante simil cel-shading e con ambientazioni, nemici e eroi molto colorati, dando al tutto un aspetto simile a un fumetto supereroistico.

Particolari anche le parti di livello da giocare su Gamepad, dove la telecamera si sposta dalla visuale isometrica a una più odierna visuale in terza persona. In questi livelli controlleremo solo il leader del “gruppone” e useremo le sue capacità, tra cui un enorme braccio d’energia, per risolvere enigmi di vario genere.

Titolo assolutamente interessante e particolare, molto divertente da giocare e graficamente ben curato. Inoltre si tratta di una delle poche nuove IP esclusive sulla console casalinga di Nintendo, quindi merita di essere considerata.

Bayonetta 2

Il titolo per Wii U, la vera Killer App che ha attirato l’interesse di molti hardcore gamer verso la console Nintendo, era presente all’evento. Platinum Games ci mostra un sequel interessante, frenetico, in linea con l’identità Action del gioco. Graficamente invece è simile al predecessore con poche migliorie sostanziali se non il nuovo look della protagonista.

Nel livello che abbiamo provato ci siamo ritrovati a combattere in mezzo a una citta, combattendo sopra vari aerei militari e altri veicoli (tra cui un treno) saltando da un veicolo all’altro, in un tripudio di effetti speciali, magie, esplosioni e acrobazie. 

Nota dolente è la grande quantità di Quick Time Events, forse presenti in troppe azioni del gioco.

Senza dubbio il titolo merita e potrà accontentare i giocatori più hardcore, soprattutto i fan degli Action di stampo giapponese. Interessante l’utilizzo del Gamepad, dove potremo anche controllare Bayonetta tramite stilo e touchscreen, anche se forse rende semplice ancora di più il gameplay, eliminando del tutto la difficoltà del concatenare combo.

Sonic: Lost World

Sonic ritorna, in esclusiva su console Nintendo, e si rinnova.

La demo provata ci ha mostrato tre livelli del nuovo gioco, di difficoltà crescente: due con la nuova vista tridimensionale “a la Mario Galaxy” e un livello classico a scorrimento orizzontale. La poca originalità del gioco è appunto questo rimando al gioco Wii dell’idraulico baffuto, forse troppo evidente, anche se il nuovo episodio di Sonic rimane pur sempre un platform frenetico e divertente e, in alcuni punti, difficile per le grandi velocità che il personaggio raggiunge (ed è da anni che non capita in un gioco di Sonic).

La grafica si mostra colorata e ben curata, come nei precedenti titoli della serie e il level design è davvero buono e trasmette al gioco un pizzico di difficoltà, con precipizi e trappole piazzati in posti strategici pronti a far perdere una vista ai giocatori meno accorti.

Secondo noi è un gioco divertente, e le novità danno un senso di freschezza alla serie, anche se sinceramente sembra che ricalchino un po’ troppo le recenti avventure dell’eterno rivale Mario.

 

Alla conferenza era presente anche New Super Luigi U, uscito in versione DLC per New Super Mario Bros. U lo scorso 20 giugno e in uscita in versione retail stand-alone il 26 luglio, del quale potrete leggere la nostra recensione a questo indirizzo per sapere il nostro parere.

News
Seguici su Facebook