Speciale

COD WW2 – Scopriamo tutto quello che c’è da sapere sul secondo DLC!

Recentemente Sledgehammer Games ha rilasciato The War Machine, la seconda espansione a pagamento di Call of Duty WW2.

Dall’uscita a oggi, COD WW2 non ha vissuto dei mesi particolarmente frizzanti. Gli aggiornamenti sono infatti arrivati un po’ a rilento, rispetto ad altre produzioni blasonate che sono riuscite a catalizzare milioni di videogiocatori.

A fronte di una campagna single player davvero interessante ambientata nel corso della Seconda Guerra Mondiale, è lecito affermare che Sledgehammer Games non sia riuscita a fare lo stesso con il multiplayer di COD WW2. Purtroppo, dopo alcuni mesi dal rilascio, la situazione si è fatta sempre più piatta, dando poche motivazioni agli utenti per rimanere in-game. Ovviamente non stiamo parlando di una situazione analoga a quella di Destiny 2, ci mancherebbe, ma si è comunque registrato un calo da non sottovalutare, rispetto ai risultati conseguiti in passato con i precedenti capitoli di Call of Duty.

Un aggiornamento per rendere gli scontri più agguerriti e frenetici!

Il 10 Aprile 2018 non è stato reso disponibile soltanto The War Machine, ossia la seconda espansione a pagamento di COD WW2. Sledgehammer Games e Activision hanno infatti deciso di rilasciare un update davvero interessante che va’ a cambiare alcuni aspetti del gameplay in multiplayer. Primo fra tutti, la corsa infinita! Sono state poi potenziate le classi, rendendo disponibili più gadget in ogni singolo match! Infine, la potenza esplosiva di mine e granate è stata fatta calare progressivamente, visto l’uso sempre più sconsiderato da parte della community.

Ecco Dunkirk, una delle mappe di The War Machine.

Questa è Dunkirk, una delle tre mappe della nuova espansione di COD WW2!

Ci sono stati un bel po’ di cambiamenti, ma il nostro focus di oggi è indirizzato ai contenuti rilasciati con The War Machine. Così come avvenuto con il primo DLC “The Resistance”, sono state rilasciate tre nuove mappe multiplayer!

  • Egypt

Ci troviamo davanti alla mappa concettualmente più interessante dal punto di vista stilistico. COD WW2 approda per la prima volta in pieno Nord Africa ai piedi delle antiche piramidi di Giza. La location di gioco alterna una manciata di ampie zone, adatte per il confronto a viso aperto, a numerosi corridoi stretti e angusti. Nel complesso, si tratta di una mappa ispirata ed alternativa, presente nel repertorio del nuovo Call of Duty.

  • V2

Qual è la sensazione di trovarsi in casa del nemico giurato? V2 è ambientata nel bel mezzo del territorio campagnolo della Germania, presso un sito missilistico appartenente agli odiati nazisti. Dal punto di vista degli assett e dell’ambientazione, il lavoro non risulta essere poi così stupefacente. La mappa è piccola e consente degli scontri veloci e frenetici. Dispiace soltanto per la collocazione non proprio congeniale dei punti di respawn, un problema comune con le altre mappe più contenute in termini di dimensioni.

  • Dunkirk

Siete pronti a lottare ad armi spianate nella costiera francese di Dunkirk? La location presenta un ampio spazio per gli scontri a lungo raggio, a ridosso del lungo mare e della spiaggia. Sono poi situati ai lati due edifici, utili per coloro che credono di essere degli abili sniper! Si tratta di sicuro della mappa più difficile da giocare per il semplice fatto che vi troverete più volte con le spalle al muro e con i fianchi scoperti.

L’attacco della Sicilia e un nuova minaccia rappresentata dai Nazi Zombies!

I ragazzi del team di sviluppo non potevano non supportare la modalità “Guerra”, una delle novità più apprezzate di COD WW2. I giocatori, divisi in due squadre, si alterneranno in due round in cui interpreteranno rispettivamente la squadra dell’Asse e quella degli alleati. La nuova Operation Hunsky, ambientata di notte nel cuore della Sicilia, vedrà l’invasione degli alleati ai danni delle truppe naziste. Storicamente parlando, ci troviamo dinanzi ad uno degli eventi più duri inflitti ai crucchi che portarono poi alla loro definitiva sconfitta e alla successiva liberazione del nostro popolo.

Il pacchetto di “The War Machine” si chiude poi con il nuovo capitolo di Nazi Zombies, l’universo alternativo di COD WW2 che rappresenta il PvE. Dopo aver affrontato l’Isola delle tenebre, resa disponibile precedentemente nel primo DLC, adesso dovrete sconfiggere ne “Il trono dell’ombra” il temibile esercito di zombie nazisti scatenati dal perfido dottor Scraub, con il fine ultimo di scacciare via la minaccia rappresentata dagli alleati. Il vostro compito sarà quello di supportare l’impresa di Marie, Oliva, Dostan e Jefferson, intenti a scacciare l’inferno che pullula sotto la capitale tedesca: Berlino. Ancora una volta, insomma, potrete prendere parte alla caccia degli zombie, in compagnia di tre vostri amici. Siete pronti a far fuori migliaia di non-morti nei modi più disparati?

Concludendo…

Come scritto in apertura, non ci troviamo davanti a un capitolo in grado di registrare grandissimi numeri a livello di partecipazione. Di certo The War Machine contribuisce ad arricchire e a dare una ventata d’aria fresca a tutta la produzione, complice anche il recente aggiornamento pensato specificatamente per rendere gli scontri più rapidi e – allo stesso tempo – spettacolari e pieni di sorprese. Spero, inoltre, che vengano risolti i bug di cui è ancora afflitta l’opera, così da vedere migliorata ancor di più l’esperienza di gioco che – a conti fatti – è quella che realmente conta.

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook