Recensione

Smart As – Recensione

Smart As, la nuova esclusiva Playstation Vita, rappresenta sicuramente un genere che ancora non avevamo avuto modo di provare su una console portatile Sony. Questa nuova IP sviluppata e pubblicata dal colosso nipponico, si ispira niente di meno ad una esclusiva Nintendo del medesimo genere.  Parliamo ovviamente di More Brain Training, titolo che ha fatto parte originariamente della line-up di lancio del Nintendo DS.
 
Il team di sviluppo sarà riuscito a creare un qualcosa di nuovo e divertente,  facendo tesoro delle peculiarità di Playstation Vita?
 
 
L’allena/mente secondo Sony
 
 
Avete una Ps Vita e volete allenare la mente? E’ arrivato Smart As, l’esclusivo puzzle game per la nuova portatile Sony, basato su mini-giochi per potenziare la vostra materia grigia. Una volta avviato il gioco, ci sarà chiesto di inserire alcuni dati personali, dopo di che inizierà la nostra avventura. “Allenare il cervello è una cosa importante”. Questo è ciò che afferma la simpaticissima voce, che ci guida nel corso del gioco. Tra serietà e ironia, la voce di gioco ha il compito di illustrare e spiegare il funzionamento dei mini-giochi. Alcuni di questi sono ben congeniali e divertenti da giocare, mentre altri risultano alla lunga noiosi e un pizzico frustranti. Ovviamente, non sarà possibile giocarli tutti all’inizio, ma si potranno sbloccare giorno dopo giorno, a patto di aver eseguito il test di intelligenza giornaliero. I vari mini giochi si dividono in quattro categorie distinte:
  • Osservazione;
  • Linguaggio;
  • Logica;
  • Aritmetica.
smart-as-img1
Fin da subito, il nostro obiettivo sarà quello di settare un nuovo record di punteggio, cercando di essere velocissimi a terminare la sessione, soprattutto senza commettere errori. Quest’ultimi danno vita a delle penalità, che si tramuteranno poi in secondi. Al nostro risultato finale gli verrà così addebitato il tempo delle penalità moltiplicato per gli errori. Ovviamente, Il gioco è rivolto ad un’ampia utenza che ha voglia di imparare e migliorarsi. Per questo gli sviluppatori hanno pensato bene di inserire ben quattro livelli di difficoltà. Inizialmente, ci viene dato accesso solo al livello facile. Per sbloccare quello successivo bisognerà ottenere il massimo, rappresentato da 3 stelle. Lo stesso procedimento è valido per sbloccare i successivi livelli di difficoltà. 
 
 
Solo controlli innovativi
 
Niente levette analogiche e tasti fisici. Il gameplay di Smart As è basato sui controlli del touch-screen, trackpad, sixaxis e realtà aumentata. Scelta prevedibile che viene senz’altro giustificata dal genere di gioco cui ci troviamo davanti, un puzzle game per l’appunto. Lo sappiamo, il touch di Playstation Vita è sicuramente uno dei migliori attualmente in circolazione, anche grazie alla fruttuosa collaborazione instaurata da Sony con Samsung per la progettazione e realizzazione degli schermi con tecnologia Oled. I controlli risultano reattivi e davvero piacevoli da usare. Il gioco non presenta sgravi da questo punto di vista. E’ veramente un piacere plagiare l’ampio schermo di Playstation Vita per completare parole, scrivere il risultato di alcune operazioni matematiche (tranne quando non mi accetta il numero 9…) e tanto altro ancora. Per non parlare poi di un gioco di osservazione, che metterà a dura prova il nostro colpo d’occhio, in quanto dovremo cliccare o sullo schermo touchscreen frontale oppure sul trackpad posteriore. La mania di finire lo stage il più velocemente possibile – alle prime battute –  potrebbe indurci a cliccare la base tattile errata. A quel punto i nostri nervi potrebbero irrigidirsi.
 
 
Ogni categoria contiene ben cinque livelli, arrivando così ad un totale di venti. La longevità  è  garantita da due fattori; I mini-giochi risultano ostici da portare a termine nel momento in cui viene impostata la difficoltà massima e anche perché gli sviluppatori – come detto in precedenza – hanno deciso di fissare dei paletti. Nel senso che la maggior parte dei mini-giochi non saranno immediatamente accessibili.
Il lato tecnico del titolo è stato realizzato con l’Unreal Engine. Di certo un titolo come Smart As non punta ad avere una grafica all’avanguardia. Ciononostante essa risulta essere davvero graziosa e colorata. Qualche dettaglio ed effetto in più, tuttavia, avrebbe reso il comparto esteticamente più ragguardevole.
 
La nostra intelligenza non è fine a se stessa
 
Essere il numero 1. Smart As mette a disposizione dei propri utenti, la possibilità di confrontare i punteggi ottenuti e di affrontare nuove sfide. Ci sono le sfide viaggiatore, che sono esclusive per un luogo specifico, poi altre che possono essere proposte ed accettate mediante l’applicazione NEAR.
Dunque, l’online si svolge in maniera asincrona. Le classifiche online ci permettono di vedere la nostra posizione in ambito nazionale, europeo e mondiale. Purtroppo, la comunità non è così affollata come qualcuno potrebbe aspettarsi, anzi risulta al di sotto delle aspettative per un videogioco di questo genere.

I pro

  • Gameplay divertente
  • Grafica nel complesso buona
  • Possibilità di confrontarsi con gli utenti di tutto il mondo

I Contro

  • Alcuni numeri e parole non vengono riconosciute al primo tentativo
  • La grafica poteva essere più dettagliata
  • La voce di gioco alla lunga diventerà ripetitiva e quindi prevedibile

Voto Globale 7.5

Videogioco, divertimento, allenamento. Sono queste le tre parole che identificano Smart As. Il primo esperimento di Sony in questo genere è riuscito nel suo intento. Le feature e potenzialità di Ps Vita sono state implementate con successo. Nel complesso il gioco funziona e riesce a invogliare l'utente a passarci ore di sano divertimento e perché no allenamento celebrale. Personalmente, consiglio l'acquisto del gioco a tutti, grandi e piccoli, e anche a coloro che vogliono variare un po' da titoli action, sportivi, etc. 

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook