Recensione

Persona 4 Golden: Recensione e Analisi

Dopo l’enorme successo di Persona 3 Portable, revisione dell’omonimo capitolo già visto su Playstation 2, ecco che Atlus regala ai suoi fan la tanto attesa riedizione di Persona 4 Golden disponibile, ovviamente, in esclusiva per Playstation Vita. Sicuramente le aspettative verso questo titolo sono molto elevate, complici anche le straordinarie potenzialità della nuova console portatile di casa Sony.

BENVENUTI A INABA

L’ambientazione proposta da Persona 4 Golden è quella di una piccola cittadina rurale chiamata Inaba, in cui il nostro protagonista sarà costretto a vivere per un anno. Ospitato dallo Zio e dalla cuginetta dovrà fare i conti con una realtà completamente diversa da quella della grande città a cui era abituato. Quello che chiunque si aspetterebbe da un posto come Inaba è assoluta tranquillità e tanta monotonia. Ma l’apparenza inganna: scopriremo fin da subito che a turbare la tipica quiete sono una serie di particolari omicidi che si verificano in circostanze inquietanti. I cadaveri delle vittime vengono ritrovati appesi ad antenne televisive e come conseguenza di ciò trova terreno fertile la diffusione di una diceria popolare: gira voce infatti che, allo scoccare della mezzanotte di sere piovose, sia possibile vedere delle strane figure all’interno dei televisori. E’ la televisione dunque la vera protagonista di questo titolo, celando al suo interno un immenso mondo parallelo tutto da esplorare.

 

TRA AMICI CI SI INTENDE

Come già visto nei precedenti titoli della serie, particolare importanza è affidata al grado di relazioni personali intraprese con i membri del gruppo. Inizialmente il giocatore si troverà a dover familiarizzare con una nuova scuola, nuovi compagni e nuovi ritmi. Questo sistema di Social Link rende decisamente meno monotona la vita quotidiana che il titolo Atlus ci “costringe” a condividere con il protagonista. Ogni decisione infatti si ripercuoterà sui rapporti con i membri del gruppo portando quindi alla possibilità di poter aumentare la potenza dei Persona, entità sovrannaturali presenti all’interno di ogni individuo, utilizzati durante le sezioni di combattimento che per lo più si svolgeranno nel  mondo parallelo. 

Persona-4-Golden-2

DOVE ANDIAMO ORA?

Per quanto riguarda l’esplorazione del mondo parallelo presente all’interno degli schermi televisivi, il titolo rimane purtroppo ancorato alla solita linearità che rischia di rendere noiosa una trama che cerca in tutti i modi di attirare su di se l’attenzione del videogiocatore. Fortunatamente però le ambientazioni al di fuori degli schermi non sono afflitte dallo stesso problema.

VINCERE E’ IL NOSTRO DESTINO!

Il sistema di combattimento di Persona 4 Golden è rimasto tutto sommato fedele a quello proposto da Persona 3 Portable. Il sistema di lotta a turni darà la possibilità al giocatore di effettuare molteplici azioni: dal semplice attacco, all’evocazione dei persona fino ad arrivare all’utilizzo di particolari oggetti. Sarà inoltre possibile controllare direttamente i membri del proprio gruppo così da non doversi affidare alle scelte dell’intelligenza artificiale che – spesso e volentieri – risultano poco ponderate e limitanti.

persona-4-golden-21

LA COOPERAZIONE E’ FONDAMENTALE

Non poteva mancare, all’interno di un titolo di questo calibro, una componente Online. Ciò che viene proposto da Persona 4 Golden è una cooperazione tra videogiocatori di tutto il mondo, basata sulla possibilità di confronto tra le numerose alternative volte ad occupare il tempo libero del protagonista tra una lezione e un combattimento serale. Al momento in cui si presenterà al giocatore la scelta, questo potrà visualizzare quelle più gettonate da chi, precedentemente, ha affrontato quella sezione del titolo. Ma la cooperazione non si limita solo a questo: durante i momenti di esplorazione del mondo parallelo sarà infatti possibile lanciare un SOS quando ci si troverà in difficoltà. Se il messaggio viene recepito da qualcuno, il videogiocatore riceverà in premio un aumento temporaneo delle caratteristiche del proprio gruppo.

Da non dimenticare anche la modalità TV Channel, novità introdotta da Atlus in questo titolo. Questa funzionalità permette di sbloccare – via via che si prosegue nella storia – dei bellissimi intermezzi in stile anime che sfruttano a pieno le potenzialità grafiche offerte da Playstation Vita, oltre a numerosi spot promozionali che hanno supportato la campagna di lancio del gioco. 

I pro

  • Altissima Longevità (circa 100 ore di gioco)
  • Trama Avvincente
  • Intermezzi in stile anime sbalorditivi

I Contro

  • Mancanza di una locazione italiana
  • Solito problema della linearità nell'esplorazione di alcune aree

Voto Globale 9

Atlus è riuscita nel suo intento. Ha proposto ai suoi fan un prodotto completo, innovativo al punto giusto e soprattutto al passo con i tempi. Il punto forte di Persona 4 Golden è senza dubbio la sua trama, in grado di tenere il videogiocatore incollato a Vita dall’inizio alla fine. Purtroppo la mancanza di una locazione in italiano della serie Persona limita l’accesso al titolo a quelle persone che - per un motivo o per un altro - sono poco inclini alla compressione della lingua inglese. Resta comunque senza dubbio un Must Have per tutti gli amanti dei JRPG e della serie.

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook