Recensione

Kingston HyperX 3K 240GB SSD – Recensione

Kingston HyperX 3K - Aggiorna il tuo PC e preparalo per il vero gaming.

Kingston è una ditta assai famosa e veterana nello sviluppo di memorie e periferiche di archiviazione per i nostri amati PC. La ditta si contraddistingue dai suoi rivali per un’estrema professionalità ed attenzione nello sviluppo dei suoi prodotti a seconda del campo di utilizzo. Basti pensare, ad esempio, ai suoi SSD distinti tra “Consumer”, “Aziende” ed “Enterprise”.
HyperX, invece, è una divisione di Kingston, ormai affermata da parecchi anni, nata con lo scopo di creare prodotti di alta qualità puntando, prima di tutto, sui videogiocatori. Recentemente, la divisione gaming, si è immolata nella produzione di svariate periferiche ad alta qualità, tra cui le rinomate cuffie Kingston HyperX Cloud II che hanno faranno il loro debutto in questo 9 febbraio.

Oggi analizzeremo un prodotto rilasciato già da parecchio tempo ma che merita ancora molta attenzione, stiamo parlando dell’SSD HyperX 3K da 240GB, tra l’altro, uno degli SSD più apprezzato dai giocatori.

L’HyperX 3K è un SSD equipaggiato con un ottimo controller SandForce® SF-2281 di seconda generazione e la sigla “3K” nel suo nome è garanzia delle sue memorie MLC NAND a 25nm con capacita di gestire circa 3000 cicli di programmazione/cancellazione. Nel corso della recensione, daremo uno sguardo alla confezione ed all’SSD da vicino, parleremo in maniera più approfondita delle specifiche tecniche per poi passare ai vari benchmark e ad un verdetto finale sul prodotto.


In questa parte della recensione, daremo uno sguardo da vicino alla confezione ed al prodotto stesso attraverso una breve serie di foto:

Confezione SSD HyperX 3K

Kingston, con l’HyperX 3K, ha preparato due confezioni, una standalone (nel nostro caso), fornita di solo l’SSD ed un supporto per il montaggio, ed una versione “Per notebook e desktop” che comprende, oltre a tutto quello che viene fornito con la versione standalone, un adattatore per rendere l’SSD esterno, un pratico cacciavite per il montaggio ed un disco per l’installazione del software (scaricabile comunque gratuitamente dal sito ufficiale).
Nella confezione vengono messe ben in mostra le velocità di lettura e scrittura basate sul benchmark ATTO. Nella parte bassa viene invece riportata l’etichetta del controller SandForce, su cui spenderemo qualche riga più avanti, insieme a quella dei tre anni di garanzia con supporto tecnico gratuito.

HyperX 3K SSD confezione retro

 Il retro della confezione riporta invece semplicemente i vantaggi offerti dal passaggio da HDD a SSD tradotti nelle varie lingue, in più viene mostrato il contenuto della confezione, che come abbiamo già detto, è stato appositamente ridotto al midollo.

Kingston HyperX 3K

Nella sua confezione, l’SSD è ben protetto da urti e viene presentato da Kingston in maniera molto professionale ed elegante, impossibile da non apprezzare.

HyperX 3K Bundle

La confezione completa prevede un piccolo manuale, un adesivo, viti per il montaggio, ed una base per il montaggio dell’SSD su slot 3.5″. Software e firmware più aggiornati possono essere scaricati sul sito di supporto Kingston.


Come di consueto, di seguito riportiamo le specifiche tecniche dell’HyperX 3K:

HyperX 3K specs

 Così come riportate dal sito web ufficiale, le caratteristiche principali sono:

  • Tecnologia basata su controller SandForce – Che vi ricordiamo essere di seconda generazione.
  • Tecnologia SATA Rev 3.0 (6Gb/s), con alte velocità di trasferimento
  • Avanzata tecnologia di livellamento dell’usura – Su questo è giusto sottolineare come la memoria MLC NAND da 25nm dell’SSD possa resistere a ben 3000 cicli di programmazione/cancellazione.
  • Spazio di over provisioning configurabile dall’utente
  • Supporto della tecnologia TRIM — questa tecnologia consente di ottimizzare il livellamento dell’usura del dispositivo eliminando le operazioni di merge dei blocchi dati cancellati
  • Supporto delle funzionalità S.M.A.R.T. (tecnologia di reporting, analisi e monitoraggio automatico)
  • Garantito – Come già detto, Kingston offre tre anni di garanzia con supporto gratuito.

Come già accennato nella pagina precedente, Kingston, oltre al bundle ridotto al midollo come quello del sample fornitoci per questa recensione, offre anche un bundle più completo che comprende un cavo Sata 3.0, un adattatore USB per rendere l’SSD portabile, un disco per l’installazione ed un pratico cacciavite per il montaggio.
Il controller SandForce 2281 è tra i più conosciuti e discussi, capace di offrire ottime prestazioni pur mantenendo bassi i costi dell’SSD.

I test che seguiranno nella pagina successiva sono svolti sulla seguente configurazione:

  • CPU: i7 3770K @4.5Ghz
  • Mainboard: ASRock Z77 Extreme 4
  • RAM: G.skill Sniper 16GB 1866MHz
  • SSD/HDD: Kingston HyperX 3K 240GB
  • Schede Video: MSI GTX 680 Lightning
  • Alimentatore: XFX Core Edition ProSeries 750W
  • Sistema Operativo: Windows 8.1 pro
  • Case: Bitfenix Shinobi XL Windowed

Dopo avervi mostrato l’HyperX 3K in foto ed avendo analizzato le specifiche tecniche dell’SSD, è finalmente giunto il momento di fare una vera e propria prova su strada dell’SSD di Kingston. Questo, sarà sottoposto a Crystal Disk mark 3.0.3 x64, AS SSD 1.7.47 ed ATTO. Cominciamo fin da subito con Crystal Disk Mark 3.0.3, un software giapponese completamente gratuito che ci permette di avere una chiara idea sulle performance dell’SSD svolgendo test Seq, 512K, 4K e 4K QD32. 

HyperX 3K benchmark

Quindi passiamo al test con AS SSD Benchmark, molto simile a Crystal Disk Mark, con la differenza che il primo svolge anche dei test in 4K-64Thrd (ovvero 64 richieste simultanee di chunk 4K) e, inoltre, ci da un’idea di quanto possa essere l’accelleration time dell’SSD in lettura e scrittura.

 HyperX 3K benchmark

Ed infine, abbiamo deciso di includere ATTO, uno dei software più usati quando si testano le prestazioni di un HDD o un SSD in generale. La stessa Kingston ha basato i valori di scrittura/lettura riportati nelle specifiche e nella copertina dell’HyperX 3K proprio sul test ATTO. Di seguito il risultato, coerente con quanto viene dichiarato dalla ditta:

HyperX 3K benchmark

Leggendo i risultati dei benchmark, l’HyperX 3K si rivela un SSD dal rapporto qualità/prezzo eccezionale, soprattutto considerato il fatto che la versione da 240GB, da noi testata, si trova in vendita per circa 125€. Non ci resta che tirare le somme e procedere verso l’ultima pagina di questa recensione emettendo un verdetto finale sul prodotto.


Vi abbiamo mostrato l’HyperX 3K da 240GB nei suoi vari aspetti, illustrandovi le specifiche tecniche e conducendo personalmente dei benchmark sulle prestazioni del disco. Nel corso della recensione, non ci siamo certamente limitati a dei piccoli e brevi Benchmark, abbiamo infatti utilizzato quotidianamente l’SSD, aprendo applicazioni quali Photoshop oppure installando e giocando a giochi “più pesanti” come ad esempio Battlefield 4, ricevendone un sostanziale miglioramento in termini di tempi di caricamento e responsività generale.

 Hyperx 3k ssd

L’HyperX 3K è indubbiamente il frutto della professionalità di Kingston nella realizzazione di prodotti di alta qualità. L’SSD non è soltanto elegante e bello a vedersi, cosa che comunque lo ha fatto preferire a molti nelle configurazioni desktop, dove non è difficile vedere un SSD in evidenza, ma è anche molto performante, sopratutto se considerato che si tratta di un prodotto uscito nel 2012 e che, a distanza di tre anni, si difende ancora benissimo rispetto alla concorrenza.
L’HyperX 3K utilizza un controller SandForce 2281 ed una NAND che gli permette 3000 cicli di programmazione/cancellazione, garantendo quindi al contempo ottime prestazioni unite ad una altrettanto ottima affidabilità (senza contare i tre anni di garanzia).

Siamo nel 2015, ed oggi il mercato SSD è incredibilmente vasto, con diverse compagnie che sfornano tantissime nuove periferiche. Kingston è riuscita a realizzare un prodotto che, nonostante gli anni, è sempre riuscito a tener testa alla concorrenza ed a mantenere un rapporto qualità prezzo ottimale, nonché anche un ottimo rapporto GB/euro. Dopo la nostra esperienza con questo prodotto, non possiamo non attendere con impazienza le novità che ci riserva la ditta per questo 2015.

Tirando le somme, l’HyperX 3K da 240GB è stato, e resta, ancora un ottimo prodotto, degno del marchio Kingston. Noi di Kingdomgame.it ci sentiamo ancora di consigliare visto il rapporto GB/euro, la versione da 240Gb, infatti, si trova in vendita per circa 125€. Si tratta di un prodotto che comunque ha la sua età, dunque se si sta cercando l’ultimo SSD messo in commercio sarebbe più opportuno aspettare il corso del 2015, nel quale la stessa azienda dovrebbe rilasciare qualche novità.
Se invece, si è alla ricerca di un ottimo disco a stato solido, performante, duraturo e non troppo costoso, per fare un sostanziale upgrade al proprio PC, l’HyperX 3K è un prodotto che ci sentiamo vivamente di consigliare.

Si ringrazia Kingston Italia per il sample fornitoci.

I pro

  • Qualità costruttiva e design
  • Tanto elegante quanto performante
  • Disponibilità di due diversi bundle
  • Supporto a Tecnologia SMART
  • Tre anni di garanzia

I Contro

  • Nulla da segnalare

Voto Globale 9

Siamo di fronte all'ennesimo prodotto di qualità a marchio Kingston. Durante tutti i nostri test l'HyperX 3K si è comportato benissimo, non lasciandoci mai a bocca asciutta e garantendoci sempre delle ottime prestazioni. Che si tratti di gaming, di operazioni su grossi file o caricamento di software pesanti, l'HyperX 3K si è dimostrato essere un ottimo SSD per l'uso giornaliero. È vero, si tratta di un prodotto rilasciato circa tre anni fa, ma per chi sta cercando un SSD per fare un upgrade duraturo al proprio PC o notebook, senza voler spendere una grossa cifra, l'HyperX 3K è una buona scelta che non possiamo non consigliare.

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook