Recensione

Grid 2: Recensione e Analisi

Paola chiave: Velocità! Ecco la nostra recensione di Grid 2.

Cinque anni fa Codemasters sfornava un titolo che molti fan delle corse arcade avrebbero apprezzato. Stiamo parlando di Race Drive: Grid, che riuscì a rapire innumerevoli fan. A cinque anni di distanza, i ragazzi di Codemasters ci riprovano, sfornando un seguito per quel gioco tanto acclamato. Noi di KingdomGame.it l’abbiamo recensito per voi!

BENVENUTI NELLA WSR

Un magnate con la passione per le automobili veloci decide di creare una nuova lega, la WSR, dove far correre i migliori piloti del mondo. Il nostro compito è quello di sfidare i più grandi club al mondo per farli partecipare alla nuova lega. Per farlo, ci muoveremo nell’arco di tre stagioni, correndo per gli Stati Uniti, Europa e Asia. La struttura di gioco è semplice. Ogni piazzamento in gara ci porterà fan. I fan avranno un ruolo importante, poiché più ne acquisiremo più saranno gli eventi in cui potremo partecipare. Le vetture saranno 70, nessuna acquistabile. Infatti, l’unico modo per acquistare altre vetture, sarà quello di ottenerle tramite eventi speciali. Le macchine non potranno essere modificate, né al motore né alla scocca, ma potremo aggiungere decalcomanie e disegni sulle livree delle stesse. Torna il sistema del “FLASHBACK“, infatti, tramite l’apposito tasto potremo riavvolgere il tempo. Molto utile nei casi in cui avremo un incidente o sbaglieremo qualcosa. Potremo usare il Flashback al massimo cinque volte, quindi bisognerà dosarlo per bene durante l’arco della gara. La durata della carriera si attesta sulle 20 ore di gioco. L’Intelligenza artificiale dei piloti avversari – ognuno provvisto di nome e cognome – risulta efficiente, dandoci un livello di sfida decisamente alto. Difatti i piloti si comporteranno in maniera realistica, cercando in tutti i modi di ostacolarci.

 

 

L’ADRENALINA DELLA CORSA

Le location di gioco sono circa 14, si va da Parigi alla Costa Azzurra, da Dubai a Barcellona. Le gare che affronteremo in questi tracciati saranno tutte frenetiche e piuttosto brevi, tuttavia, saranno diverse l’una con l’altra. Infatti vi sono diverse tipologie di gara; su circuito, gare di derapata, i testa a testa e una piacevole novità, ovvero delle corse su strade urbane, in cui – per aumentare il grado di sfida – verranno cambiati casualmente gli incroci. Tra una gara e l’altra, ci saranno dei brevi filmati di intermezzo che ci mostreranno l’aumento della nostra popolarità e della competizione. Purtroppo sono filmati fini a sé stessi, di durata minima che si limitano a fare da collante tra una corsa e l’altra. La giocabilità del titolo rimane quella del primo capitolo, ovvero un connubio perfetto tra stile arcade e caratteristiche delle vetture, che andranno scelte oculatamente per affrontare al meglio i tracciati. Nota negativa è il menu di scelta vetture, troppo confusionario, diviso in quattro parti, una per classe.

 

 

LA SCOCCA È IMPORTANTE!

Grid 2 ha un comparto tecnico veramente eccezionale. Solido, sempre fluido e bellissimo da vedere. Molto buono il sistema di danni, con parti della scocca che – durante gli scontri più devastanti – rimarrannosul suolo, senza influenzare minimamente la fluidità del gameplay. Gli effetti luce sono a dir poco eccelsi, con scenari di tramonto e relativi bagliori sulle macchine da far mancare il respiro. Alcune mancanze le possiamo riscontrare nella totale assenza di una visuale all’interno della vettura e del ciclo giorno/notte. Ma sono mancanze da poco, per un titolo che si attesta tecnicamente ad alti livelli

 

LE GARE SI SPOSTANO ONLINE

Questo nuovo capitolo regala ai giocatori una modalità online totalmente a se stante, ove l’utente dovrà progredire vincendo gare ed acquisendo follower. Più follower si avranno, più si salirà di livello, avendo così la possibilità di acquisire nuove e più potenti vetture. Inoltre, potremo guadagnare soldi con il quale acquisire pacchetti di potenziamento per le vetture (cosa legata solo al multiplayer) per rendere il nostro bolide ancora più competitivo. Numerose competizioni arricchiranno il comparto. Avremo le normali gare per 12 giocatori, eventi scelti da Codemasters con cadenza regolare e classici fantasmi dei migliori piloti online, che sfideremo per settare un nuovo record. Inoltre avremo la possibilità di inserire video su Youtube, per accrescere la nostra “fama” di pilota mondiale!

I pro

  • Veloce e adrenalinico
  • Bellissimo da vedere
  • Buona longevità
  • Presenza della modalità online

I Contro

  • Mancanza della visuale interna all'abitacolo
  • Potenziamenti delle vetture disponibili solo online
  • Campagna relegata a mero pretesto

Voto Globale 8

Grid 2 è un titolo che farà felici i fan delle corse sfrenate. La mancanza della visuale interna e le pochissime opzioni di contorno fanno sì che il titolo si presti solamente alla pura e semplice velocità. La modalità online punta a portare novità, riuscendoci discretamente bene. Il comparto tecnico, solido e fluido, regalerà ore di divertimento!

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook