Recensione

Gotham City Impostors: Recensione e analisi

Diciamoci la verità: in tutti questi anni Batman è stato il supereroe preso in giro maggiormente vuoi per il fatto che non ha superpoteri ma che si costruisce i gadget da solo, vuoi per la serie degli anni 60 e i vari film interpretati pure da George Clooney che facevano letteralmente cadere le braghe, il povero uomo pipistrello si è sempre trovato in mezzo a parodie di ogni genere. Da qualche anno a questa parte però, il caro “supereroe” si è visto riempito di premi per il miglior videogioco con Arkham Asylum e Arkham City, e qualche oscar per il film “Il cavaliere oscuro”, e perchè no, pure il premio per il costume più sexy degli ultimi tempi! Diventato troppo acclamato dalla folla, ecco che arriva una rivisitazione comica di Gotham tra gente che non sa cosa fare e si mette a imitare Batman e uccidere pagliacci per passare il tempo libero. Stiamo parlando di Gotham City Impostors, nuovo titolo Arcade distribuito in Digital Delivery su Xbox360, Ps3 e PC. Il gioco non è altro che uno sparatutto online dove bisognerà far fuori i giocatori avversari, che siano essi “impostori”di Bats o Jokerz e massacrarli senza un motivo valido.

Caos a Gotham City

Alla nostra prima visita del gioco dovremo semplicemente crearci un profilo, tra Username, password, verifiche e-mail e rotture di scatole varie come espresso chiaramente dal gioco stesso, ma una volta finito potremo immergerci nella cara Gotham City. Inizialmente a dir la verità tutte le opzioni di gioco risulteranno bloccate, questo perchè nel titolo è presente un opzione di “livellamento” grazie all’esperienza ottenuta negli scontri e dove ogni volta che saliamo di livello veniamo ricompensati con nuovi contenuti di gioco. Questi vanno da nuovi costumi, personalizzabili per tutte e 2 le fazioni, nuove armi o gadget acquistabili ottenendo gli “sblocchi”, fino a biglietti da visita da sfoggiare nella sala d’attesa, possibilità di scegliere il colore per costumi e armi e tanto altro. Insomma sotto questo aspetto Gotham City Impostors si presenta molto bene ed il numero d contenuti per la personalizzazione lo rende ancor più longevo. Quello che mi ha lasciato un po’ l’amaro in bocca è stato vedere solo 3 modalità presenti: il deatmatch, classica battaglia dove vince chi da più legnate agli avversari, Suffumigazione: una sorta di cattura la bandiera, immancabile in questo genere di giochi, e Battaglia psicologica che in altri giochi viene più comunemente chiamata Dominazione. Come appena detto solo 3 modalità presenti non danno certa una gran varietà al gioco che però riesce ad essere molto meno ripetitivo e più divertente grazie alle varie personalizzazioni.

Parlando del Single Player invece non sarà presente nessuna modalità se non “Iniziazione” dove due simpatici idioti vestiti da Batman ci daranno un breve allenamento per imparare i comandi di gioco, e le sfide in cui bisogna ottenere i 3 oggetti nella zona nel minor tempo possibile, ogni volta con un gadget diverso. Certo è che in queste sfide spesso prendere la medaglia d’oro ci risulta impossibile, con richieste tipo: completa la sfida in 8 secondi quando ce ne vogliono solo 3 per iniziare. Logicamente parlando di Batman, i creatori non potevano certo limitarsi a uno sparatutto in prima persona con soli fucili, doppiette e lanciarazzi. Durante il gioco riceveremo anche armi pazze come bombe, boomerang, e vari gadget che rendono il gameplay un po’ diverso da giochi alla Call of Duty, da cui Gotham City Impostors sembra però prendere spunto. Scegliendo la classe a inizio battaglia riceveremo anche il gadget apposito come: il BAT-RAMPINO, qui reso una sorta di corda con una manovella che ci aiuterà a raggiungere i tetti o zone inarrivabili a piedi, così come le molle; i pattini a rotelle per muoversi più velocemente o utilizzare le rampe; il doppio salto, poco funzionale a dir la verità e che non ha bisogno di spiegazioni o la planata utilizzabile sulle prese d’aria che ci lanceranno in aria e da cui potremo successivamente planare premendo LB o attaccare dall’alto. Sicuramente la scelta di aggiungere questi gadget è quella più azzeccata portando il gioco ad essere ancora più divertente e ironico. Non sarà raro difatti passeggiare e trovarsi un Batman che ci vola davanti per poi cadere in picchiata colpito da qualche proiettile vagante, oppure un Joker in perizoma che improvvisamente salta sui tetti colpendo un nemico tranquillo che rifletteva sull’utilità del Premium Play nella 360.

 

Il ritorno di Fatman

Se i vari gadget e variazioni al gameplay citati fino ad ora non fossero bastati sappiate che perfino la stazza del nostro impostore influirà: logicamente un Jokerz snello è più veloce ma meno resistente alle fucilate nemiche, mentre uno ciccione sarà più lento ma anche più duro da ammazzare. In ogni caso, il gioco si dimostra valido anche sotto il lato tecnico: graficamente si può dire che è stato fatto un buon lavoro seppur non eccelso, personaggi e ambientazioni sono godibili anche se a dir la verità, le poche mappe presenti non ricordino molto Gotham City e dintorni. Stesso discorso per il comparto audio che risulta molto divertente soprattutto nei commenti dopo un’uccisione o una morte. Unico difetto riscontrato, è un certo problema nei server che ci auguriamo venga risolto al più presto. Nella maggior parte dei casi all’inizio di una partita si viene espulsi per un errore del server o una connessione fallita, ed è un problema piuttosto grave per un gioco che punta tutto sull’online.

Squadra che vince non si cambia

Pur essendoci nel gioco veramente una penuria di modalità e mappe, Gotham City Impostors saprà intrattenervi davvero per parecchio tempo. Le moltitudini di oggetti sbloccabili o comprabili nell’editor sono una componente rara in un videogioco di questo genere e che di sicuro verrà sfruttata a dovere. Per 1200 MP o €11 avremo tra le mani un titolo arcade divertente e spensierato..a differenza di altri titoli arcade come Sonic the Hedgehog o Golden Axe che costano 800MP ma si finiscono in una mezz’oretta scarsa. Certo qualche aggiunta nelle mappe avrebbe fatto piacere ma per ora ci accontentiamo.

I pro

  • Ironico e divertente
  • Un'infinità di contenuti sbloccabili
  • Grafica non eccezionale
  • Tanti gadget e armi diverse 

I Contro

  • Poche mappe e modalità
  • I potenziamenti e le armi più forti rendono le partite un po' sbilanciate

Voto Globale 8

Gotham City Impostors è un buon diversivo ai soliti FPS in circolazione, che grazie alla licenza di Batman riesce ad avere quel tocco di divertimento in più che altrimenti non avrebbe avuto. Un acquisto tutto sommato consigliato.

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook