Recensione

Armored Core 5: Recensione e analisi

Introduzione:

Armored Core è una saga nata sulla Playstation 1 sviluppata da From Software, diventata famosa soprattutto in questa generazione grazie ad altri suoi titoli, come Dark Souls e Demon Souls. Questa saga che offre una simulazione di combattimenti tra robot giganti, potrete sfidare altri mecha sia durante le varie missioni, sia nell’arena. Ovviamente per diventare più forti dovrete modificare con nuovi pezzi il vostro robot, che potrete acquistare nella sezione dedicata. Ma cosa offre in più questo nuovo capitolo? Sicuramente la componente online è stata migliorata, ma andiamo ora ad osservare nel dettaglio cosa offre Armored Core V. 

La Guerra ha inizio: 

La trama del gioco ci vede protagonisti di una guerra tra la resistenza ed il “Padre”, ovvero il capo del governo che controlla tutto e tutti. Nelle missioni della storia principale il giocatore dovrà portare a termine vari obbiettivi in modo tale da mettere in difficoltà le forze alleate del “Padre”, in questo modo i ribelli potranno catturarlo o ucciderlo, mettendo fine al suo dominio di tirannia. Ma non è tutto, perché il Padre assume una nuova forza alleata chiamata la “Corporazione”, un gruppo che rinforza enormemente le sue difese, dando altro filo da torcere alla resistenza. Riuscirete a sconfiggere i vostri avversari e a far cadere il dominio “Padre”?

 Gioco di Squadra:

 Armored Core V offre qualche modifica rispetto ai capitoli apparsi sulle console di nuova generazione, la prima differenza è la grandezza dei mecha, questi saranno più bassi, ma non influirà sulle caratteristiche. Inoltre il titolo si incentra principalmente sulla componente tattica, avvicinandosi di più al primo capitolo della saga, infatti in alcune missioni non basterà premere i tasti velocemente per sconfiggere gli avversari, ma sarà necessario tenere in considerazione anche il terreno circostante, visto che saranno presenti palazzi o oggetti esplosivi. Una componente molto importante sarà quella Online, infatti il gioco, dopo aver immesso il nome del vostro pilota, vi chiederà anche di entrare a far parte o creare una squadra, cosa necessaria per iniziare. Nella modalità offline invece potrete solo creare una squadra, ovviamente, e non potrete giocare con altri piloti. Diversamente, se nella modalità online entrerete in una squadra o ne creerete una e riuscirete a far entrare qualche nuovo pilota, potrete sbloccare molte caratteristiche di gioco. Non solo potrete prendere parte a delle missioni cooperative, ma potrete allenarvi simulando uno scontro, oppure partire alla conquista di un territorio. Infatti appena entrati in gioco sarà presente una mappa dove vengono indicati con gli stemmi della squadra i territori occupati. Se volete occupare un territorio che è posseduto da un altro gruppo, non dovrete fare altro che sfidarla alla modalità conquista, se riuscirete a sconfiggere gli avversari, il territorio sarà vostro, viceversa, non prenderete nulla. Ovviamente una volta posseduto un territorio è molto probabile che altre squadre vogliano impossessarsene, a questo punto sarete voi a difendervi, o sconfiggendo il team avversario, o resistendo fino alla scadere del tempo. Sarete anche in grado di scambiare o vendere pezzi inutilizzati ai vostri compagni, andando nella scheda della vostra squadra. Oltre alle missioni principali, saranno presenti anche quelle secondarie, queste la maggior parte delle volte consistono nell’eliminare tutti i nemici presenti, a volte nel minor tempo possibile, mentre a volte dovrete sconfiggere altri mecha. Quando avrete completato una missione otterrete una ricompensa in denaro, con la quale potrete acquistare non solo pezzi per il vostro robot, ma anche nuovi tipi di garage. Nel negozio saranno presenti anche equipaggiamenti venduti da altri giocatori, però sarete in grado di acquistare solo armi per il braccio sinistro e destro, ovviamente anche voi potrete vendere sia normalmente dal negozio che in questo modo. Come di tradizione della saga di Armored Core, saranno presenti molti pezzi per modificare il vostro mecha come meglio preferite, questi andranno a modificare varie statistiche, come la difesa contro vari attacchi, la velocità o il carico massimo che il robot può equipaggiare. Non mancheranno anche vari tipi di armi, che funzioneranno in modo diverso e con statistiche differenti, in modo tale da trovare l’arma più adatta al vostro stile di gioco. Le gambe avranno un ruolo fondamentale nella creazione del vostro robot, visto che queste influiranno sulla velocità e sul carico massimo, inoltre quelle chiamate cingolate non saranno in grado di equipaggiare i propulsori venduti nel negozio, risultando estremamente lenti, anche se conferiscono una difesa maggiore. Come sempre, se equipaggerete pezzi fino a superare il carico massimo, il vostro robot andrà in sovraccarico, diminuendo di molto la velocità e modificando altre statistiche. Un’altra novità sono le Armi Definitive, queste sono armi che si sbloccano solo dopo aver finito tutte le missioni della storia principale, si andranno ad equipaggiare alla schiena e quando utilizzate diminuiranno col tempo gli AP del vostro mecha, ovvero i punti vita, questo è dovuto al fatto che queste armi hanno una grande forza di attacco. Saranno nuovamente presenti gli alloggi, armi secondarie che andranno ad equipaggiarsi sulle spalle che potrete cambiare con quelle primarie durante le missioni, utili se vi ritroverete senza munizioni, però non tutte le armi possono essere equipaggiate. Quando entrate nel negozio e porterete il cursore su un’arma, noterete in alto una barra chiamata “Prestazioni”, questa aumenta usando l’arma equipaggiata e ne incrementa le abilità, le statistiche aumentate dipendono dal grafico scelto che appare al momento dell’acquisto. Comprando un nuovo garage non cambierà nulla, così vale anche per i vari pezzi di esso venduti al negozio, sarà solo una cosa meramente estetica, però potrete aumentare la sua “capienza” ovvero quanti pezzi in tutto potrete avere. Oltre alle varie parti, potrete cambiare anche il colore del vostro mecha, oppure creare un nuovo emblema, questi si sbloccano o lottando contro altri robot nelle missioni secondarie o come ricompensa per altre missioni completate, la stessa cosa non vale per i colori, visto che saranno già tutti disponibili. La modalità online non vi permetterà solo di interagire con la vostra squadra, ma anche con altri giocatori in diversi modi, uno è la modalità mercenario. Grazie a questa potrete farvi ingaggiare come mercenari, ovvero mettervi a disposizione per aiutare altri giocatori che trovano difficoltà in alcune missioni, anche voi potrete ingaggiare altre persone, vi basterà entrare in una missione e selezionare la voce “ingaggio semplice” oppure “ingaggia mercenario” con il primo metodo verrà selezionato un giocatore a caso che si unirà alla partita, con il secondo invece sarete voi a scegliere da una lista di mercenari disponibili. Ogni giocatore inoltre ha un grado, questo indica la sua bravura e la sua “esperienza” visto che più missioni da mercenario si completano, più aumenta il grado. Ma non è tutto, perché non poteva mancare una modalità dove potete decidere di sfidare altri giocatori, sia quelli presenti in classifica che fare uno scontro normale. Ci sono vati tipi di incontri, anche se la maggior parte si dividono tra quelli uno contro uno e quelli in coppie, dove due squadre composte da un numero variabile di mecha ne sfida un’altra. Durante le missioni inoltre, premendo il tasto R3 si passerà dalla modalità battaglia a quella scansione, non potrete usare armi, ma sarete in grado di vedere quali oggetti sono esplosivi e trovare eventuali garage, questi sono postazioni che, tramite pagamento, ripristineranno le munizioni di tutte le armi e tutti gli AP del vostro robot, più vengono usati e più il costo aumenta. Alla fine di ogni missione vi verrà dato un grado che varia non solo dai danni ricevuti e i nemici sconfitti, ma anche dagli obbiettivi secondari sbloccati, come completare la missione senza ricevere un certo numero di danno e così via.

 Uno spettacolo accettabile:

 La grafica del titolo non mostra nulla di eccessivamente straordinario, ma sicuramente è buona, eccezion fatta per qualche difetto, come le game dei mecha che a volte attraverseranno il terreno. Per il resto non ci sono altri problemi, saranno presenti vari tipi di ambientazioni, da città a deserti, tutti ben rappresentati, anche i robot faranno la loro figura, nonostante siano più “bassi” rispetto ai capitoli precedenti, inoltre per la prima volta si potrà cambiare anche l’aspetto estetico del garage.

 Il suono del metallo:

 In Armored Core non saranno presenti molte colonne sonore, solo nel negozio o nella mappa sarà presenta una musichetta che ci farà compagnia, ma durante il combattimento sentiremo solo i rumori provocati dal nostro mecha e dagli avversari. Questa caratteristica è presente anche in Dark Souls, dove l’assenza delle colonne sonore durante le battaglie o l’esplorazione è dovuta al fatto che il giocatore può usare l’udito per scovare la posizione dei nemici o sgominare eventuali imboscate.

 La durata delle missioni:

 Nonostante la storia principale sia composta da poche missioni, queste aumenteranno di difficoltà ad ogni nuovo capitolo, offrendo una buona sfida al giocatore, che non dovrà sparare a caso se vuole sopravvivere. Ma la storia non copre tutte le ore di gioco, perché saranno presenti davvero molte missioni secondarie dove gli obbiettivi sono diversi e anche queste offriranno difficoltà variabili, in alcune dovrete sfidare due mecha da soli ad esempio. Grazie alla modalità online poi, la longevità aumenta, non solo grazie alla modalità mercenario, ma anche alla possibilità di poter sfidare altri giocatori o di invadere nuovi territori. Nonostante tutto però, grazie al fatto che si è in grado di ingaggiare altri giocatori per aiutarci nelle missioni, la difficoltà delle missioni diminuisce, come quella generale che non riesce a tenere il passo con i capitoli per Playstation 1 e 2, anche perché si è in grado di ripetere le missioni in modo tale da accumulare denaro, comprare nuovi pezzi e abituarsi ai comandi. Un altro elemento che riduce la difficoltà delle missioni è sicuramente il garage, grazie a questo si è in grado di recuperare tutti gli AP e le munizioni delle armi, nonostante il prezzo aumenti ad ogni uso.

 

 

 

I pro

  • Modalità Online ben strutturata
  • Longevità elevata
  • Buona difficoltà

I Contro

  • La storia principale dura solo poche missioni
  • Difficoltà minore rispetto al passato
  • Qualche piccolo difetto grafico

Voto Globale 8

La saga di Amored Core ritorna con questo nuovo capitolo e lo fa egregiamente, nonostante non sia esente da difetti ovviamente, l’esperienza che questo titolo offre è davvero molto buona, soprattutto grazie alle funzioni online, che offrono molte modalità, anche il gran numero di missioni fa da contorno, in modo tale da non trascurare troppo la modalità off-line. La mancanza di innovazioni decisive non si fa sentire, rendendo questo nuovo capitolo un must per i fan della saga, che vedrà il ritorno di radici più tattiche del primo capitolo, e la difficoltà ridotta sicuramente strizza l’occhio anche a nuovi giocatori che non hanno mai sentito parlare prima di questa sega. Graficamente c’è qualche difetto, ma per fortuna nulla di grave, così come il sonoro, inoltre sono assenti bug e i comandi rispondono bene senza alcun problema.

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook