News

Xbox One, prestazioni della RAM migliori del previsto

E' 88% più ampia la banda passante rispetto a quanto ipotizzato inizialmente

Senza ombra di dubbio, questa è la generazione di console con più sorprese per quanto riguarda la gestione della memoria RAM, dove i sorprendenti 8 GB di GDDR5 equipaggiati da PlayStation 4, sembravano aver messo in apprensione gli 8 GB di DDR3, equipaggiati da Xbox One.

Ma Microsoft si sa, ha sempre un asso nella manica e secondo quanto riportato da una fonte “ben posizionata” nello sviluppo della nuova Xbox One a Digital Foundry, sembra esserci stata un’importante sorpresa con la ESRAM durante la pre-produzione della console, con picchi prestazionali ben più incisivi dell’ 88% rispetto ai calcoli iniziali.

La larghezza di banda passante delle DDR3, insieme ai 32MB di Embedded Static RAM, doveva assestarsi sui 102 GB al secondo, contro i 176 GB forniti dalle GDDR5 equipaggiate da PS4. Ma ora che Xbox One è in fase di pre-produzione, è stato possibile calcolare – teoricamente – un passaggio di banda pari a 192 GB al secondo.

Le nuove ipotesi si fondano sulla capacità dell’ ESRAM di leggere e scrivere contemporaneamente, mentre i precedenti calcoli tenevano separata questa possibilità. Ovviamente la teoria è ben diversa dalla realtà e, guardando verso un quadro più realistico, l’effettiva banda passante sembra attenersi sui 133 GB al secondo, quindi ancora al di sotto di quanto è stato possibile ottenere da PlayStation 4 con le sue GDDR 5.

Una competizione Hardware ancora sulla linea del pareggio tuttavia, malgrado alcune voci puntino in maniera insistente ad evidenziare un problema di fabbricazione della ESRAM di Xbox One, causa principale del Downloclock della GPU, con conseguente allargamento del divario prestazionale fra le due concorrenti.
Tenendo le dovute distanze dalle varie voci di corridoio, il quadro generale mostra ancora una GPU con una velocità di clock pari a 800 MHz e una CPU con target operativo di 1.6GHz, esattamente come la futura home console di Sony.

La strategia di Microsoft sembra andare comunque verso l’ottimizzazione software, dove il sistema alla base di Xbox One e le librerie grafiche aggiornate, permetteranno agli sviluppatori di non avere limiti nei videogiochi multiformato, rendendo meno evidenti possibili limiti tecnici in confronto alla ‘più rapida’ PlayStation 4.

Dal canto nostro, la guerrà fra le due console sembra esistere più dal punto di vista cartaceo, che puramente tecnico. Se da un lato appare evidente il divario prestazionale della RAM, dall’altro non è ancora chiaro quanto le GDDR5 possano influire negativamente o positivamente sulle attività della CPU, rispetto alla più bassa latenza delle DDR3. Una cosa è certa: fin’ora si è vista soltanto la punta dell’iceberg, nei termini puramente grafici.

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook