News

SEGA chiarisce la posizione di Index e Atlus

Le due compagnie continueranno a lavorare come sempre, lo assicura Naoya Tsurumi

Da quanto Index dichiarò la bancarotta tutti i fans di Atlus iniziarono a preoccuparsi per le sorti della compagnia (anche il sottoscritto, visto che la serie principale di Shin Megami Tensei è la mia preferita). Nonostante tutto però la compagnia, che ha da poco annunciato diversi nuovi titoli del brand Persona, ha sempre dichiarato che tutto questo non ha mai avuto ripercussioni sul loro lavoro.

Ma recentemente Naoya Tsurumi, il Chief Operating Officer di SEGA Sammy, ha rilasciato un’intervista a Famitsu sul futuro delle due compagnie. Ecco cosa si sono detti:

Famitsu: Cosa succedere al brand di Atlus?

Tsurumi: Essendo una nuova compagnia inizieremo a lavorare insieme, mentre Index rimarrà indipendente. Abbiamo in mente di far risplendere il brand sia di SEGA che di Atlus, mirando ad aumentare il loro grado di indipendenza. Quindi possono continuare tranquillamente a lavorare sulle loro IP senza nessun problema.

 

Famitsu: L’organizzazione di sviluppo rimarrà invariata?

Tsurumi: Tutto rimarrà come prima, Index continuerà a lavorare sodo e SEGA non ha nessuna intenzione di intromettersi nei loro progetti. Ma SEGA ha già messo a disposizione tutte le risorse che Index potrebbe non avere. Index detiene ancora molte delle sue IP, un esempio è la serie di Shin Megami Tensei.

 

Famitsu: Potrebbe dirci alcuni dei benefici di SEGA derivati dall’acquisto di Index?

Tsurumi: Credo che l’aggiunta di diversi generi sia un fattore cruciale, soprattutto vedendo come SEGA non sia mai riuscita a brillare nel campo degli RPG. Ma se prendiamo in considerazione Atlus e i suoi titoli, abbiamo un primo beneficio grazie ai suoi JRPG.

 

Famitsu: Inoltre i JRPG che producono sono molto popolari oltreoceano.

Tsurumi: Esatto, il fatto che sono riusciti a catturare dei fans anche nel territorio americano è qualcosa di grandioso. Per SEGA è un bene avere nuove IP, ma ancora migliore è il fatto di poter offrire nuovi generi videoludici.

 

Famitsu: Deve essere rassicurante avere un team in grado di fare degli ottimi JRPG.

Tsurumi: Anche se non stiamo spingendo molto su questo, saremmo davvero felici se i ragazzi di Atlus decidessero di utilizzare una delle IP inutilizzate di SEGA.

 

Famitsu: Sakura Wars, Jet Set Radio e Space Channel 5… Sono alcuni dei titoli che vengono in mente.

Tsurumi: Ci sono molte IP poco utilizzate [Ride]. Comunque, per ora non stiamo progettando nulla, ma sicuramente ci penseremo di più in futuro.

 

Famitsu: Atlus ha da poco annunciato nuovi titoli della serie Persona. Il tempismo di quest’annuncio sicuramente avrà rassicurato i fans.

Tsurumi: Far preoccupare i fans è la cosa peggiore che potremmo fare. Per questo il mio obbiettivo è quello di far sentire al sicuro non solo i giocatori, ma anche i dipendenti di Index.

 

Da queste parole sembra molto chiaro che i fans possono dormire sonni tranquilli visto che non ci saranno cambiamenti di nessun tipo. Anzi, SEGA sembra molto predisposta ad aiutare sia Index che Atlus, visto che non le dispiacerebbe far utilizzare a quest’ultima alcune sue IP.

Non ci resta che salutarvi quindi, vi ricordiamo che oltre i nuovi titoli di Persona, l’europa attende anche altri videogiochi di casa Atlus, ovvero Shin Megami Tensei IV, Shin Megami Tensei X Frire Emblem ed Etrian Odyssey Untold: The Millennium Girl. Inoltre recentemente un marchio registrato da Index potrebbe suggerire il ritorno della serie Devil Children.

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook