News

Nintendo farà capire che il Wii U è una nuova console

La compagnia ammette che molti non sono consapevoli del fatto che il wii u è una console nuova

Durante un’intervista con MCV Nintendo ha ammesso che molti non hanno ben capito che il Wii U è una console nuova, per riparare a questo errore la compagnia è pronta a dare il via a svariate iniziative per far riprendere le vendite della console.

Una è quella di mandare a ben 300,000 persone che hanno acquistato Wii dalla catena inglese Tesco un volantino di cinque pagine che spiega nel dettaglio cosa offre di nuovo il Wii U. Tutto questo ovviamente con l’intento di far capire ai consumatori quali sono le differenze tra le due console.

Ma non è tutto, perché verranno anche inviati dei vouchers che serviranno per avere sconti su alcuni titoli, e non mancherà una campagna pubblicitaria in TV sponsorizzando i brand più famosi della compagnia. Inoltre Nintendo aumenterà la sua presenza online e darà il via a molti tour promozionali che, stando alle previsioni, dovrebbero aumentare gli acquirenti della console di 115,500 unità.

l’UK marketing director, Shelly Pearce, ha inoltre commentato la situazione, dichiarando: “Le vendite di Wii U non sono state come quelle che immaginavamo, per la maggior parte di quest’anno la parte software è stata carente. Ma con l’arrivo dei brand più famosi sulla nuova console, iniziano ad arrivare cifre ambiziose.” 

“i primi miglioramenti stanno arrivando grazie ovviamente ai nuovi titoli ma questo non basta, c’è bisogno di più impegno.” ha poi aggiunto.

Cosa ne pensate? Riuscirà Nintendo ad aumentare le vendite della sua console next-gen come ha fatto con il Nintendo 3DS?

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook