News

La petizione di Operation Decode supera le 50.000 firme

Un passo che potrebbe aiutare la localizzazione dei recenti giochi Digimon

Come ricorderete quasi un mese fa Bandai Namco dichiarò di essere a conoscenza della petizione della pagina Operation Decode, raccolta firme iniziata per far capire alla compagnia che in occidente l’interesse per i videogiochi dedicati ai Digimon è ancora vivo e vegeto. Durante questa occasione, il community manager della compagnia aggiunse che se la suddetta petizione avrebbe raggiunto le 50.000 firme si sarebbe potuto iniziare a pensare ad una localizzazione. Bene, dopo più di trenta giorni l’obiettivo è stato raggiunto e superato (anche se di poco).

Il team che ha dato il via alla petizione ha anche specificato che il nuovo obiettivo da raggiungere è stato aggiunto automaticamente dal sito e non ha nulla a che fare con Bandai Namco. Per ora la compagnia non ha ancora dichiarato nulla sul raggiungimento delle 50.000 firme, ma sicuramente non annuncerà nessuna localizzazione. E’ molto probabile invece che vuole mettere alla prova il pubblico occidentale analizzando le vendite del nuovo Digimon All-Star Rumble, gioco annunciato qualche tempo fa che è il nuovo capitolo della serie Digimon Rumble.

Non possiamo che rimanere in attesa di novità quindi, aggiornandovi non appena ne sapremo di più a riguardo.

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook