News

La mancanza di single player rende difficile pubblicizzare Titanfall

Lo dichiara Drew McCoy, il producer del titolo

A quanto pare l’assenza di una modalità single player in un gioco può rendere più complicato il suo inserimento nel mondo della pubblicità, a dichiararlo è Drew McCoy in un post su NeoGAF, che ha scritto: “è stato davvero molto difficile pubblicizzare accuratamente Titanfall. Se guardate quello che abbiamo fatto vi renderete conto che è molto diverso da quello che molti FPS fanno. Senza una modalità single player dove prendere alcuni momenti di gioco, non possiamo creare il solito trailer “movie-like”.“.

invece, abbiamo deciso di mostrare parti di gameplay inedite che durano dai 3 ai 5 minuti per mostrare il ritmo del gioco. Ottenere un Titan, combattere contro un Titan senza averne uno, fare un wall running, ci sono davvero molte meccaniche di gioco presenti dall’inizio e riassumerle in pochi minuti è quasi impossibile da fare.“.

ed è per questo motivo che in alcuni eventi come il PAX e il GamesCom abbiamo portato una versione del gioco estremamente in pre-alpha. In questo modo abbiamo dato la possibilità ai giocatori di provare Titanfall. Non c’è nessuna pubblicità che può sostituire il provare il gioco in prima persona.“.

Dopo queste parole ha anche voluto aggiungere qualcosa sul numero dei personaggi che riuscirà a supportare: “cosa ne pensate dell’alto numero di giocatori per aumentare il divertimento? Voglio davvero saperlo, perché è una cosa che ci ossessiona ogni giorno per la sua importanza.“.

Voi cosa ne pensate?

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook