News

Konami da il via all’evento segreto di Metal Gear Solid V

Ci saranno alcuni requisiti da soddisfare, prima che venga attivato!

Konami ha recentemente svelato che all’interno di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, è presente un evento segreto che da oggi è possibile sbloccare, ma è necessario soddisfare alcuni prerequisiti, prima di poterlo vedere e coinvolge tutti i giocatori. Non è un modo di dire, perché una delle condizioni riguarda il disarmo completo degli armamenti nucleari del server regionale di gioco, anche se avete un’arma nucleare in sviluppo non vi permetterà di accedere a questo evento. Ma non vi preoccupate, perché potete sempre tornare indietro smantellando tutte le suddette armi, cosa che ha avuto luogo già dall’inizio del mese, perché alcuni utenti, ispezionando i dati del gioco, avevano trovato diversi riferimenti su questo “disarmo nucleare”.

Queste armi nucleari sono necessarie per tenere lontani gli invasori dalle Basi Madre che ogni giocatore può costruire, ma ormai manca davvero poco per completare questo requisito, almeno questo è quanto riportato da un post sul forum ufficiale del gioco. Ma abbandonare tutte le armi nucleari è solo il primo passo, perché per attivare questo evento segreto, bisogna anche completare la missione 31. Konami ha poi svelato che il suddetto avverrà automaticamente una volta tornati nella propria Base Madre dopo aver completato una missione principale. Dopo, potete tranquillamente costruire nuove armi atomiche, se volete rivedere l’evento invece, non dovrete far altro che eliminarle di nuovo.

Non ci resta che salutarvi quindi, aggiornandovi in caso di novità su Metal Gear Solid V: The Phantom Pain.

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook