News

John Jonas di The Evil Within 2 si esprime sul concetto di paura!

Il game director del sequel horrorifico di Bethesda, risponde ad alcune domande in merito ai pro generati dai contenuti che generano "paura".

Mancano ormai soltanto tre giorni all’uscita ufficiale di The Evil Within 2, il secondo capitolo della serie di Bethesda.

Il nuovo capitolo non ha potuto contare sulla presenza di Shinji Mikami, ma non dovrebbe comunque deludere le enormi aspettative del pubblico, anzi. John Jonas, game director di The Evil Within 2, ci ha tenuto a rispondere ad alcune domande, riguardanti gli effetti che i titoli horror sono in grado di trasmettere ai suoi fruitori.

La passione per l’horror…

Secondo Jonas, gli horror se affrontati nel migliori dei modi possono contribuire a superare le paure interiori di ognuno di noi, senza però esporci a dei pericoli reali o concreti. La conseguenza positiva, ovviamente, è quella di avere maggior fiducia in sé stessi ed affrontare la vita con un controllo più accentuato sulle nostre emozioni.

Nel corso dell’intervista John Jonas ha poi rivelato alcune curiosità riguardo la sua primissima esperienza con l’horror: “Ricordo che da piccolo uno dei miei amici mi fece vedere L’esorcista a un’età a cui probabilmente non avrei dovuto vederlo. Mi spaventò a morte, ma da lì nacque anche il mio interesse per il genere horror. Provavo emozioni che mi facevano battere il cuore in gola”.

… e i videogiochi horror!

Da quel momento in poi, tutto è incredibilmente cambiato perché Jonas ha iniziato a provare una vera e propria passione per i videogame di stampo horror: “Crescendo, mi sono appassionato ai videogiochi del genere survival horror e l’unico posto in cui a casa mi era permesso di giocare era sul televisore del seminterrato, che era freddo e buio. Questo e il fatto che crescendo ho sviluppato una formidabile paura del buio sono il motivo per cui mi vengono ancora i brividi se penso a quando giocavo al primo Resident Evil o a Silent Hill”.

The Evil Within 2 sarà disponibile dal 13 ottobre 2017.

Un venerdì 13 da paura con The Evil Within 2!

Infine il game director non poteva che rispondere a una domande riguardante The Evil Within 2 o più in generale all’intera serie: come spieghi l’ossessione nei tuoi giochi per le deformazioni della carne, particolarmente evidenti nella serie The Evil Within?

“L’essenza dei giochi della serie The Evil Within finora sta nel fatto che si tratta di mondi creati dalla mente, che possono essere manipolati da chi li abita. Mi sono accorto che la manipolazione della carne e le immagini dei corpi fanno presa anche sulla maggior parte dei giocatori. Nonostante le deformazioni, è possibile riconoscere un nucleo di umanità, è possibile identificare quegli esseri come umani, anche se l’aspetto esteriore fa sorgere dei dubbi al riguardo. Quando vediamo un oggetto deforme, qualsiasi esso sia, per poterlo comprendere meglio la nostra mente è spinta a immaginarne la versione normale. Per questo, a volte, contemplando la deformità (della carne, in questo caso) l’osservatore può spingersi in angoli bui della propria mente popolati da presenze inquietanti”.

E voi che cosa ne pensate? Siete d’accordo con le osservazioni fatte da John Jonas? Vi ricordiamo che The Evil Within 2 sarà disponibile a partire dal prossimo 13 ottobre su PC, PS4 e Xbox One.

News
  • Dragon Ball FighterZ: annunciata la data d’uscita in Giappone
  • Esce oggi Elex, il nuovo GDR dei creatori di Gothic e Risen!
  • Un fantastico live action ci ricorda l’uscita di Call of Duty WW2!
  • Alle 16 di oggi giocheremo in diretta The Evil Within 2!
  • Life is Strange Before the Storm episodio 2 ha una data d’uscita!
Seguici su Facebook