News

Gruppo Hackers dichiara di aver infranto le barriere di Wii U

Il team occupatosi del primo modchip per Wii, chiamato Wiikey, ha reso noto di essere riuscito nella stessa impresa con la nuova Wii U.

“Abbiamo ora completamente invertito l’autentificazione tramite lettore del Wii U, la crittografia del disco, i file di sistema e tutto ciò che serve per questa K3y di nuova generazione. Restate sintonizzati per ulteriori aggiornamenti!” si legge sulle pagine del sito ufficiale.

Questa nuova modifica, chiamata WiikeU, è stata descritta come un emulatore da lanciare attraverso il lettore ottico di Wii U, permettendo all’utente di eseguire software tramite un disco rigido collegato ad una delle prese USB della console.

E’ doveroso chiarire che al momento non esistono prove su quanto riferito dal team di Hackers, così come non è chiaro se tale modifica sarà in grado di aggirare anche i futuri firmware update della console.

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook