News

Ex dipendente Valve denuncia la struttura gestionale della compagnia

Una ex dipendente Valve, Jeri Ellsworth, ha affermato che la tanto acclamata gestione libera di Valve non è così rosea come sembra, la dipendente era stata licenziata lo scorso 25 Febbraio come parte di 25 esuberi da parte della compagnia.

Ellsworth ha parlato di questa struttura gestionale durante un intervista rilasciata a Grey Area, che potrete trovare a fondo articolo, definendola simile a quella di una cricca di liceo americano, dove ci sono alcuni che stanno al di spora degli altri, solitamente i bulli ed i più popolari, e le altre persone devono stare alle regole dettate da loro. La sviluppatrice continuando ha detto che questa struttura potrebbe andare bene se applicata su 20 dipendenti ma non in una compagnia con 300 dipendenti, infatti ciò porta ad avere problemi di comunicazione, alleanze, estromissioni e quindi a scene da liceo.

Inoltre Jeri Ellsworth ha svelato importanti particolari sui bonus Valve, cioè che essi arrivano solo attraverso i progetti più in vista, quindi gli sviluppatori cercano di accaparrarsi questi progetti per ottenere subito i bonus insieme a visibilità e potere, tutto ciò fa passare in secondo piano altri progetti che la compagnia pubblicizza fra i quali figura la realtà aumentata.

Secondo Ellsworth tutti questi elementi combinati hanno portato ad una vera e propria caccia alle streghe, quindi tutti i dipendenti che andavano contro le idee di quella ristretta cerchia di superiori sono stati licenziati, licenziamenti definiti da Ellsworth ingiusti.

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook