News

Cross Platform a rischio su Tekken 7 per problemi di sicurezza

Bandai Namco riuscirà a superare i problemi?

Il cross platform, in questa generazione di gaming, si sta sviluppando sempre di più, grazie anche al supporto di giochi quali Rocket League o Final Fantasy XIV, che appunto permettono ai giocatori di poter giocare insieme anche possedendo piattaforme diverse come PlayStation 4, Xbox One e i PC. Ma, sfortunatamente per gli amanti dei picchiaduro di Bandai Namco, non sarà così per l’ultimo capitolo della saga di Tekken, il settimo. In un tweet postato nel week end è possibile leggere le parole di Katsuhiro Harada, il responsabile del progetto. Stando alle sue parole, l’implementazione del cross platform non è impossibile, ma risulta alquanto improbabile per il titolo in questione. Oltre al fatto che, secondo lui, non sarebbe una grande mossa.

Aggiunge che il problema non è di tipo tecnologico, ma è piuttosto una decisione presa per alcune politiche aziendali e, soprattutto, a causa di possibili e potenziali rischi per la sicurezza. Dovrebbero essere questi, dunque, i motivi che hanno spinto il responsabile del progetto ad omettere questa funzione. Inoltre, sempre in un tweet, allude al fatto che, all’interno della community dei giocatori di console, c’è la convinzione che i giocatori di PC ricorrano all’utilizzo di cheat, che di fatto li avvantaggerebbero. Per concludere, è interessante notare come l’ultima fatica di Capcom, Street Fighter V, supporti il cross platform. Vedremo, dunque, se Harada cambierà idea o se resterà fermo sui suoi passi. Ricordiamo che la data di uscita di Tekken 7 su console e PC è prevista per i primi mesi del 2017.

Emanuele Modestino

News
  • Dragon Ball FighterZ: annunciata la data d’uscita in Giappone
  • Esce oggi Elex, il nuovo GDR dei creatori di Gothic e Risen!
  • Un fantastico live action ci ricorda l’uscita di Call of Duty WW2!
  • Alle 16 di oggi giocheremo in diretta The Evil Within 2!
  • Life is Strange Before the Storm episodio 2 ha una data d’uscita!
Seguici su Facebook