News

Buoni risultati di vendita per The Witness

Jonathan Blow ci fa sapere che il suo The Witness sta vendendo decisamente bene

Come molti di voi sicuramente ricorderanno, nel corso degli ultimi giorni Jonathan Blow aveva avuto modo di lamentarsi per come il suo The Witness fosse velocemente diventato la vittima prediletta dei pirati informatici, risultando tra i download su torrent più scaricati, un aspetto che ha rischiato di compromettere seriamente i risultati economici del gioco. Fortunatamente, però, nel corso delle ultime ore lo sviluppatore ha fatto sapere a tutti i suoi fan che il suo puzzle-adventure ha addirittura superato le 100.000 combinando sia la versione PC che quella Playstation 4. Un risultato decisamente positivo ma che, allo stesso tempo, non ha ancora permesso alla software house di andare in pari con i costi di sviluppo, come spiegato dallo stesso Blow in un piccolo comunicato da lui rilasciato che potete leggere qui di seguito:

“Il gioco sta andando alla grande, il che non significa che abbiamo già incassato quanto abbiamo speso. Dal momento che il nostro budget era parecchio alto, i $5 milioni di incasso non sono ancora sufficienti a rientrare della spesa fatta (considerate anche che dobbiamo spartire la quota con chi distribuisce il gioco, e che dobbiamo pagare il VAT in Europa, eccetera). Comunque, se le cose continueranno ad andare così, dovremmo arrivare alla soglia di confort, e prenderci anche un margine di sicurezza su quest’ultima. Una cosa che ci consentirebbe di creare giochi più belli in futuro, a meno che non si verifichi qualche disastro economico mondiale”

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che The Witness è attualmente disponibile su Playstation 4 e PC.

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook