News

2K Games annuncia la chiusura di 2K Australia

La compagnia chiuderà i battenti per organizzare meglio i costi di sviluppo

Brutte notizie in arrivo da 2K Games, perché la compagnia ha ufficialmente annunciato oggi che una delle sue sussidiarie chiude i battenti, stiamo parlando di 2K Australia, il team che ha lavorato, tra le tante cose, allo sviluppo di Borderlands: The Pre-Sequel. Stando alle parole che ha rilasciato 2K Games al sito Kotaku Australia, sembra che questa mossa sia stata effettuata per migliorare la gestione dei costi di sviluppo, ecco la dichiarazione completa “possiamo confermare che abbiamo fatto i primi passi per iniziare la procedura di chiusura di 2K Australia in modo da gestire meglio i costi di sviluppo e allo stesso tempo migliorare il lavoro dei nostri team creativi.“. Hanno poi aggiunto “siamo molto grati per il grande contributo che il team ha dato ai diversi progetti di 2K Games, stiamo infatti lavorando con lo staff affetto da questo licenziamento per dare loro nuove opportunità di lavoro, sempre stando alle nostre possibilità.“.

Quest’ultima dichiarazione è sicuramente un bene per i membri di 2K Australia, anche se probabilmente non tutti riusciranno ad essere subito riassunti è sempre meglio di niente. Come ricorderete il team di sviluppo aveva anche lavorato non solo sulla serie di BioShock, ma anche su The Bureau: XCOM Declassified. Non ci resta che salutarvi quindi, aggiornandovi in caso di novità sulla situazione della compagnia.

News
  • Un fantastico live action ci ricorda l’uscita di Call of Duty WW2!
  • Alle 16 di oggi giocheremo in diretta The Evil Within 2!
  • Life is Strange Before the Storm episodio 2 ha una data d’uscita!
  • Per Spencer, il cross-play tra Ps4 e One è poco probabile
  • La Battle Royale di Fortnite è stata giocata da milioni di giocatori!
Seguici su Facebook