Anteprima

Killzone Mercenary: Anteprima

L’arrivo di un capitolo di Killzone apposito per Playstation Vita non è affatto una novità. Il suo annuncio risale ai primi video di presentazione della console, in cui si è potuto vedere in azione un pizzico di gameplay ma niente di più. Abbiamo potuto notare una grafica non eccelsa, essendo nei primi mesi di sviluppo. Allora non ci è stata rilasciata alcuna informazione, quel video riportava una semplice scritta “WORK IN PROGRESS”, come per dire: “lasciateci lavorare in pace, prima o poi arriverà”. Da quel momento in poi nulla, nessuna immagine o teaser del gioco. Killzone: Mercenary si è poi visto in occasione della Gamescom dello scorso anno e ci è sembrato davvero al top, per essere un fps portatile. Da quel momento in poi, i lavori del team sono continuati incessantemente, con tutta la tranquillità di questo mondo, ma soprattutto senza alcuna pressione. Assolutamente un punto a favore per il team, che è riuscito a lavorare – e si spera continuerà a farlo – nel migliore dei modi.

 

Oh Killzone, salvala tu…!

Non si tratta di un mistero. Le vendite di Ps Vita non stanno andando secondo le previsioni e gli obiettivi stabiliti da Sony. Inizialmente, il colosso giapponese ha cercato di nascondere queste preoccupazioni, mascherando i propri obiettivi di vendita ed elogiando le console e quanto di buono totalizzato con le vendite. Col passare del tempo le cose non sono cambiate, anzi sono peggiorate ulteriormente e questo dispiace, perché l’hardware della portatile è di primo ordine e davvero all’avanguardia. Il problema? Semplice! La cosa essenziale, ossia i videogiochi. Purtroppo, dopo una line-up davvero niente male, vi è stato un netto cambio di tendenza. Sono usciti pochi giochi e quei pochi – salvo rare eccezioni – non sono riusciti a ottenere il consenso della critica, ma soprattutto quello che conta più di tutti, il consenso dei videogiocatori. Sì, perche’ attualmente i giochi che possono essere definiti all’altezza della portatile si contano sulle dita di una mano! Preoccupante. Ne citiamo due: Uncharted: L’abisso d’oro e Gravity Rush. Prima di uscire fuori tema (temo di esserci riuscito…) direi di esaminare i due soli fps, disponibili per Ps Vita, ovvero Resistance: Burning Skies e Call of Duty Black Ops Declassified.

killzone-mercenary-img1

Entrambi, non sono riusciti ad entusiasmare ma hanno contribuito a gettare nuove perplessità sulle effettive potenzialità della console. Per il primo la situazione è diversa. La maggiore colpa è stata imputata al team di sviluppo, considerato incapace e poco esperto. Per il secondo, invece, la situazione è differente. A fronte dei tanti successi dei Call of Duty per home-console, ci si sarebbe potuto aspettare molto di più da questo spin-off per la portatile. Il risultato finale, invece, è stato piuttosto imbarazzante e ha influito a mettere sotto una cattiva luce la console e nuovamente gli sviluppatori. Chi? Nihilist Software! Gli stessi che hanno sviluppato la versione Ps Vita di Resistance. Quando si dice: “C’è lo zampino del destino…”

Con Killzone: Mercenary qualcosa cambierà! Siamo ottimisti. Questa volta dietro il titolo, vi è il team Guerrilla, conosciuto per aver realizzato tutti e tre i titoli della saga. Guerrilla vuole fare sul serio e mostrare al mondo intero ciò che è possibile realizzare su Ps Vita. Difatti – stando a quanto dichiarato dal team – il motore grafico utilizzato per realizzare il gioco è lo stesso di Killzone 3! Detto questo, il lato estetico dovrebbe essere davvero impressionante, se consideriamo che il tutto girerà su uno schermo Oled di 5 pollici. Il trailer – rilasciato poche settimane fa – è servito sostanzialmente a mostrare le armi presenti nel gioco e il sistema delle uccisioni corpo a corpo. Queste ultime potranno essere eseguite, toccando semplicemente il display touchscreen.

Killzone-Mercenary-img2

Ciò non rappresenta certamente una novità, in quanto la suddetta possibilità è presente in ambedue gli fps citati precedentemente. Killzone Dovrebbe rappresentare la vera e proprio Killer App di Ps Vita, capace di rappresentare il primo fps ad aver spremuto interamente le potenzialità della suddetta. Ovviamente, il gioco disporrà di una campagna single-player e del multiplayer online competitivo.

 

Considerazioni Finali

Killzone: Mercenary può essere considerato l’ultima boa di salvataggio per Ps Vita. Compiere un altro passo falso significherebbe il fallimento della console, e Sony ne è consapevole. Attualmente Ps Vita naviga in cattive acque, tuttavia, nutriamo interesse e fiducia. Tra meno di una settimana – precisamente il 20 di Febbraio – si svolgerà a New York il Playstation Meeting. Molti auspicano alla presentazione di Playstation 4, mentre altri sono convinti che in quella occasione sarà presentato un nuovo modello di Playstation Vita. Noi di KingdomGame.it, speriamo vivamente che Sony riesca a convincere gli utenti, annunciando in prima linea videogiochi interessanti per l’attuale home-console (Playstation 3) e anche per Ps Vita. A prescindere da un possibile annuncio di Playstation 4, il successo di una console può essere fruttato solo da titoli validi, in grado di suscitare interesse nei videogiocatori.

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook