Anteprima

Battlefield 5 – Anteprima, Una Seconda Guerra Mondiale come non l’abbiamo mai vista!

Dopo l'annuncio di Call of Duty Black Ops 4, è giunto anche quello di Battlefield 5 che rappresenta un ritorno alle origini per la serie.

Il 2018 riproporrà un duello degno di questo nome tra Call of Duty Black Ops 4 di Activision – Treyarch e il nuovo Battlefield 5 a cura di DICE e Electronic Arts. Ecco tutto quello che abbiamo appreso dopo la presentazione ufficiale del first person shooter, avvenuta giusto un paio di giorni fa.

Si riaccende uno degli scontri a livello videoludico più in voga negli ultimi anni, una violenta fight – in tutti i sensi – che vede ai due lati del ring Battlefield 5 e Call of Duty Black Ops 4 (di cui abbiamo scritto e pubblicato un’anteprima bella approfondita la scorsa settimana). L’annuncio del titolo Activision, ambientato in un’era a metà strada tra la contemporaneità e un futuro non troppo lontano, nonché la decisione degli sviluppatori di puntare a offrire un’esperienza focalizzata esclusivamente al multiplayer, non ha fatto altro che alimentare le aspettative del pubblico e della stampa specializzata per il Battlefield 5 di casa EA.

Tutti si aspettavano un bel botta e risposta che è arrivato, ma che ha lasciato più di qualche riserva vista la poca propensione di Electronic Arts a mettere tanta carne sul fuoco, dato l’avvicinarsi sempre più repentino dell’E3 2018 e – di conseguenza – dell’ormai consueta conferenza EA Play.

Gli scontri della Seconda Guerra Mondiale che non abbiamo mai visto (e giocato)!

La prima conferma arrivata durante la conferenza di presentazione riguarda la presenza effettiva di una campagna single player, che seguirà lo stesso filone intrapreso da Battlefield 1. Non vestiremo i panni di un solo protagonista, ma parteciperemo in prima persona agli scontri impersonando diverse personalità che hanno contribuito – in un modo o nell’altro – al più grande conflitto mondiale della storia. Torneranno quindi le War Stories, il che si tratta di un’ottima notizia che è stata apprezzata dalla stragrande maggioranza dei videogiocatori, salvo poi – una parte di essi – scandalizzarsi per via di una sorta di protesi meccanica, un pizzico steampunk, in dotazione alla combattente mostrata durante il reveal trailer. Insomma, c’è sempre voglia di fare polemica anche laddove non se ne intravede un valido motivo…

Il gioco di squadra sarà importantissimo in Battlefield 5.

Le War Stories torneranno in Battlefield 5!

Una novità, come indicato nel titolo del paragrafo, consiste nel fatto che Battlefield 5 racconterà degli avvenimenti della Seconda Guerra Mondiale mai affrontati prima in qualsiasi altro capitolo del brand e in quelli della concorrenza. I giocatori difatti verranno catapultati nei gelidi paesaggi della Norvegia e nel mezzo della torrida ed estenuante Africa del Nord. Ovviamente questi sono soltanto due degli scenari che si avrà modo di solcare durante l’avventura single player che si preannuncia essere – come da tradizione – viva, emozionante e con un bel tocco cinematografico in puro stile hollywoodiano.

Battlefield 5 proporrà un “classico” multiplayer?

Oltre alla campagna single player, Battlefield 5 presenterà un bel numero di attività multigiocatore che andranno a dividersi tra graditi ritorni, come la modalità Conquest da ben 64 giocatori, e delle novità che non faranno altro che aumentare l’attesa degli appassionati. Prima fra tutti, la soltanto citata Grand Operations, che dovrebbe rappresentare – a detta di DICE – il piatto più forte dell’esperienza multiplayer proposta da Battlefield 5 e che sfocerà all’interno di Tides of War. Cos’è quest’ultima? In poche parole, si tratta di una modalità live caratterizzata da una serie di multi mappe, in cui sarà possibile prendere parte ad eventi pubblici e a diverse modalità che avranno come riferimento delle battaglie storiche della Seconda Guerra Mondiale. Tutti i giocatori procederanno tenendo lo stesso passo, grazie a una vera e propria sorpresa tirata fuori dal cilindro di Electronic Arts; Battlefield 5 non presenterà dei DLC o Pass a pagamento! Gli aggiornamenti post lancio saranno resi gratuiti per tutta la community, senza alcuna distinzione! Si tratta certamente di un ottimo modo per tenere amalgamata la community, ma soprattutto per porgere delle scuse concrete in merito alle microtransazioni fin troppo invasive che hanno rovinato in parte l’esperienza di Star Wars Battlefront 2.

Il gameplay di Battlefield 5 presenterà diverse possibilità e altrettanti approcci!

In questo nuovo capitolo, DICE ha pensato bene d’introdurre alcune novità di spicco anche sul fronte più puramente ludico. Nulla sarà più come prima, ai giocatori non sarà richiesto soltanto di sparare all’impazzata e di avanzare gradualmente, quanto di mettere a segno una vera e propria tattica di squadra assieme al proprio team. Quest’ultimo dovrà infatti collaborare cercando di carpire la miglior strategia da mettere in campo,il tutto al fine di prevalere sui maledetti crucchi che vorranno farvi la festa. Ad esempio, sarà possibile muovere e spostare delle armi fisse, rianimare un compagno di squadra fornendogli un primo soccorso (anche se non si appartiene alla classe di medico), agire furtivamente come degli abili cecchini senza dare troppo nell’occhio. I soldati appartenenti alla vostra squadra non saranno tutti uguali – nel senso che non avranno la medesima attrezzatura o le stesse peculiarità – e inoltre, così come per i veicoli, potranno essere completamente personalizzati. Sarà poi possibile radere al suolo intere abitazioni, costruire delle fortificazioni per difendersi dagli assalti nemici e decidere come attaccare: una delle possibilità evidenziate dal team di sviluppo potrebbe essere quella di attaccare e sgombrare un ponte a viso aperto oppure organizzare un raid fulmineo, svolazzando tra i cieli a bordo di uno Spitfire! In soldoni, una partita non sarà mai uguale all’altra, ma presenterà delle varianti piuttosto interessanti.

Battlefield 5 apre le porte alla personalizzazione dei personaggi e dei veicoli.

La personalizzazione sarà un elemento centrale di Battlefield 5!

Per quanto concerne il comparto grafico, ci aspettiamo un lavoro certosino, anche grazie alla revisione e all’implementazione di moltissime animazioni e alla possibilità di distruggere e mutare il territorio abbattendo strutture o costruendone di nuove. In tal senso, il Frostbyte si è sempre dimostrato un motore grafico all’avanguardia utilizzato sempre efficacemente e con cognizione di causa dalla stessa DICE. Non abbiamo poi dubbi nemmeno sul fronte sonoro, anche se ci preserviamo il diritto di aspettare di provare almeno la beta per saggiarne il potenziale.

Concludendo…

Il 9 Giugno 2018 è vicino. In quell’occasione avremo finalmente modo di dare uno sguardo molto più approfondito a questo Battlefield 5 che si prospetta essere un ulteriore passo in avanti per la famosissima serie appartenente al publisher americano. In tal senso, sarà interessante capire dove andrà a virare l’interesse del grande pubblico, se dalla parte del nuovo capitolo di Battlefield o da quella di Call of Duty Black Ops 4. Sappiamo dove andranno coloro che adorano le esperienze single player, resta però da vedere da che parte sceglieranno di stare coloro che prediligono il gioco in multiplayer. Non manca molto per scoprirlo!

Quando sarà disponibile Battlefield 5? Il 16 ottobre 2018 in accesso anticipato per coloro che acquisteranno la Deluxe Edition. I videogiocatori che acquisteranno la Standard Edition potranno scendere sui campi di battaglia a partire dal 19 Ottobre 2018.

News
  • Assassin’s Creed: dove sarà ambientato il prossimo capitolo? Ecco i primi rumors!
  • Tutte le informazioni da sapere sull’Italian Video Game Awards!
  • COD WW2: i responsabili del gioco lasciano Sledgehammer Games!
  • Metal Gear Survive: Konami ha pubblicato il trailer di lancio
  • I ragazzi di Deck13 sono tornati a parlare di The Surge 2
Seguici su Facebook